Carenno piange don Adriano: «Per noi sei stato come un padre»

Il sacerdote è deceduto a 71 anni dopo essere stato colpito da coronavirus. Il dolore della comunità che in queste ore lo ricorda con affetto

Don Adriano Locatelli è deceduto giovedì 19 marzo.

Carenno piange il suo caro don Adriano Locatelli. Il sacerdote, 71 anni, non ce l’ha fatta dopo essere stato colpito da coronavirus. Un lutto terribile che ha sconvolto la comunità dell’alta Valle San Martino che ora ricorda don Adriano, persona colta, semplice, sempre disponibile, con parole di grande affetto e dolore. Don Adriano era infatti una colonna del paese, amava stare con la sua gente, in tanti lo vedevano come un papà. Originario di Suisio, era stato ordinato nel giugno del 1983 e da tempo era collaboratore pastorale a Carenno.

La diocesi di Bergamo, di cui Calolzio e Carenno fanno parte, è stata una delle più flagellate da Covid-19. Più di un sacerdote, in prima linea nell’aiutare i malati e nell’assistere le proprie parrocchie, ha purtroppo perso la vita. Pochi giorni fa si era era spento don Mariano Carrara - parroco a Rossino, Erve e Lorentino negli anni Novanta e nei primi del 2000 - da tempo a Urgnano ma sempre legato al territorio calolziese.

Meno di un mese fa, domenica 1° marzo, don Adriano aveva concelebrato messa via Facebook per stare vicino nella preghiera ai fedeli del territorio nei primi giorni di restrizioni per contrastare l’emergenza. Pochi giorni dopo le sue condizioni di salute si erano aggravate ed era stato portato in ospedale a Lecco dove purtroppo era stato trovato positivo al tampone. Ieri è deceduto.

A dare la triste notizia della scomparsa di don Adriano è stato ieri sera il parroco di Carenno, Lorentino e Sopracornola monsignor Angelo Riva, chiedendo di pregare per lui.

«Con grande tristezza vi comunico che il Signore ha chiamato a sé il nostro caro don Adriano»

«Con grande tristezza vi comunico che il Signore ha chiamato a sé il nostro caro don Adriano - ha scritto don Angelo Riva - Non ci sono parole in questo momento: ci vuole la fede, la preghiera e il silenzio... Vi chiedo per cortesia, senza mancare di rispetto a nessuno, ma affidandomi alla vostra comprensione, di evitare di mandarmi messaggi. Affidiamolo nella preghiera al Signore, ringraziandolo per tutto il bene operato tra noi nel Suo Nome. Vi chiedo di ricordare anche mia mamma le cui condizioni si sono purtroppo aggravate. La prova è dura, confido nel vostro affetto e nella vostra preghiera. Vi abbraccio e vi benedico di cuore nel peso di questo momento... vostro don Angelo».

Molte le parole di cordoglio e ricordo scritte anche sui social dai parrocchiani di don Adriano, ne riportiamo una tra le tante.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ti piaceva stare con la gente, ci mancherai»

«Eri un pò come un nonno, un papà per tutti noi, sempre la battuta pronta, ma la ramanzina era sempre dietro l'angolo! Eri una persona semplice, ma molto colta, ti piaceva venire alle nostre cene, ti piaceva stare con la gente! Ti abbiamo voluto bene fin dal primo giorno, eri così, non si poteva non volerti bene. Ci lasci il giorno della festa del papà, tu che eri un papà per tutti e con tutti. Ci mancherai don Adriano, riposa in pace».

Raccolta fondi per Asst Lecco, oltre 5.000 donatori

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate in arrivo, come allontanare le formiche da casa utilizzando rimedi naturali

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Il ricordo di Chiara in via Papa Giovanni: «Sarai sempre nei nostri cuori»

Torna su
LeccoToday è in caricamento