I volontari Sec e gli Alpini di Civate ad Amatrice per consegnare i fondi

Delegazione civatese nelle zone del centro Italia colpite dal terremoto con il contributo raccolto durante la manifestazione dello scorso settembre

"Uniti per non dimenticare i terremotati del Centro Italia": questo il motto che la Società escursionisti civatesi (Sec) e il Gruppo Alpini di Civate, con il Patrocinio del Comune, hanno scelto per la manifestazione benefica che si è svolta venerdì 6 e sabato 7 settembre nella sede delle Penne Nere, dove in tanti hanno partecipato a una cena e a un pranzo all'insegna della solidarietà. 

L'iniziativa benefica ideata dai due sodalizi civatesi nasce nel 2018, quando i volontari, raggiunti dalle tragiche notizie dal Centro Italia, hanno deciso di mettersi in contatto con il Caseificio Amatrice grazie alla Valsecchi Formaggi di Civate.
Durante la serata di venerdì due ospiti speciali hanno rallegrato la festa con il suono dell'organetto e del tamburello: sono, infatti, arrivati da Amatrice i due allevatori che Sec e Alpini hanno adottato.

«Noi non vi dimentichiamo»

Nella due giorni benefica sono stati serviti i piatti tipici della tradizione amatriciana e si è tentata la fortuna con una lotteria ricca di premi. Inoltre, grazie alla preziosa collaborazione con la Valsecchi Formaggi di Civate è stato possibile acquistare il pecorino prodotto con il latte fornito dagli allevatori sostenuti nel 2018. Sabato 7 Settembre il presidente della Società Escursionisti Civatesi Luigi Castagna e il Capogruppo degli Alpini di Civate Paolo Mauri insieme alle loro compagini hanno salutato gli amici allevatori con un «Arrivederci! Noi non vi dimentichiamo!»

E così è stato. Venerdì 8 novembre una prima parte dei volontari, raggiunta poi sabato 9 dagli altri volontari, si è recata ad Amatrice per offrire supporto e per portare i fondi e i materiali raccolti.

Consegnati i pellet e i generi alimentari ad Amatrice

E così tra canti e scambi culturali culinari, gricia contro pizzoccheri, sono trascorse due giornate ricche di emozioni. Lo sconforto nei cuori dei volontari alla vista delle tante macerie ancora presenti, della zona rossa ancora presidiata dai militari dopo tre anni da quelle terribili scosse, è stato presto alleviato dai sorrisi e dalla gratitudine delle due famiglie che stavano ricevendo supporto.

Gli organizzatori hanno ringraziato tutti i volontari che hanno dedicato il loro tempo a questa iniziativa, gli amici di Sec e Alpini che hanno partecipato, il Comune di Civate per il supporto dato, oltre a chi ha creduto e contribuito all'iniziativa: Acconciature femminili Lory di Bosisio Lorena Annone Brianza, Affari & Sport Lecco e Villasanta, Alimentari Rusconi Ambrogio Civate, Alpstation Brianza–Dolzago, Bar "L'Oasi" Pescate, Caffetteria Via Sassi by Dolce Vita Lecco, DF Sport Specialist Bevera di Sirtori, Diana Frutta Oggiono, Falegnameria C.Crimella Civate, Mauri DG Valmadrera, Nell Caffè Civate, Salumificio Butti s.n.c. Valmadrera, Tentori Bischoff Galbiate, Vinicola Mauri Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Scomparso 25enne residente nel Lecchese, attivate le ricerche

  • Mapello: tragedia sui binari, uomo muore dopo esser stato investito dal treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento