Dervio: entrati "in servizio" i primi volontari del progetto "Nonni e volontari Vigili"

I volontari sono stati nominati dall'uscente Amministrazione Comunale guidata da Davide Vassena

Con una semplice ma significativa cerimonia, sono entrati “in servizio” presso il Comune di Dervio i primi 9 volontari del progetto “Nonni e volontari Vigili” con il quale l'Amministrazione Comunale uscente ha istituito un sistema di sicurezza urbana basato su di una rete di interventi a partecipazione volontaria, in particolare 6 “Nonni vigili” e 3 “Ausiliari di Polizia Locale”. Il progetto è stato avviato grazie alla determinante collaborazione degli agenti di Polizia Locale, che l’hanno illustrato oggi alla presenza di numerose autorità e soprattutto di famiglie e bambini, che ne saranno i maggiori beneficiari, dato che Nonni e Ausiliari si occuperanno di sorvegliare aree pubbliche principalmente frequentate da bambini e famiglie. Chi volesse aggiungersi può sempre contattare l’ufficio di polizia locale. Ringraziamo i volontari e gli agenti di PL che hanno permesso di avviare questo nuovo importante servizio per la sicurezza della nostra comunità.

Dervio, Vassena: «L'Amministrazione troverà tanti progetti già avviati»

Il servizio, volontario e non retribuito dall’alto valore sociale, tende a stimolare le persone meno giovani a mantenere un ruolo attivo nella vita pubblica, contrastando l’isolamento e l’emarginazione sociale e perseguendo obiettivi di sicurezza nell’ambiente comunitario in cui viene espletato. Le finalità del servizio sono l’istituzione di una figura di riferimento utile al fine di prevenire, nell’ambito del proprio ruolo e delle proprie competenze, il formarsi di fenomeni anomali che mettono a repentaglio la sicurezza degli alunni all’entrata e all’uscita delle scuole, durante la loro permanenza nel parco e nelle aree giochi; collaborare con gli organi preposti alla vigilanza del territorio urbano in occasione di manifestazioni e altri servizi ritenuti utili dalla Polizia Locale; garantire alle persone interessate un’opportunità di partecipare attivamente alla vita sociale e culturale della comunità in cui vivono recuperando le esperienze di vita; segnalare eventuali disservizi consentendo all’Amministrazione Comunale di intervenire cercando le dovute soluzioni alle varie problematiche.

Dervio, Cassinelli: «La risposta più bella che il paese potesse darci»

Il servizio “Nonno vigile”

Il servizio si articola su prestazioni volontarie relative agli orari di  entrata e di uscita dalle scuole, agevolando l’ingresso e l’uscita degli studenti, l’attraversamento della strada, l’eventuale discesa dei bambini da autobus o scuolabus, avvisando tempestivamente la Polizia Locale ove osservi comportamenti scorretti o pericolosi da parte di chiunque e ove noti persone con fare sospetto aggirarsi nei pressi degli edifici scolastici; presso parchi pubblici e giardini  sorveglierà l’area  di gioco di bambini e ragazzi e segnalerà alla Polizia Locale comportamenti in contrasto con il decoro ed il rispetto delle aree pubbliche, guasti, malfunzionamenti e pericoli che dovesse notare nelle aree sorvegliate.

Balneazione, apre a Dervio il primo lido attrezzato del paese

Per essere considerati idonei all’incarico di “Nonno vigile”, i cittadini disponibili devono essere residenti a Dervio, avere età compresa tra i 50 e 80 anni, essere pensionati (costituirà requisito preferenziale il pensionamento dalle Forze dell’Ordine), essere in possesso di idoneità psico-fisica, godere dei diritti civili e politici e non avere riportato condanne penali.

Il servizio “Volontari ausiliari di Polizia Locale” 

Il servizio di Volontari ausiliari di Polizia Locale è svolto dai cittadini in forma volontaria e gratuita, come ausilio al personale della Polizia Locale nei servizi di viabilità, di dissuasione e di prevenzione delle violazioni del Codice della Strada con particolare riferimento alla tutela dei diversamente abili, dei bambini e degli anziani per esigenze connesse al traffico veicolare, alla salvaguardia dell’incolumità dei cittadini durante le manifestazioni pubbliche o interruzione della circolazione veicolare a causa di lavori in corso, per la comunicazione alla Polizia Locale di pubblici disservizi o anomalie che possono pregiudicare l’incolumità pubblica o privata, e per attività di soccorso in caso di pubblica calamità nel rispetto delle direttive della Polizia Locale. I cittadini disponibili devono essere residenti nel Comune di Dervio, avere cittadinanza italiana ed età compresa tra i 18 e i 70 anni, essere in possesso di idoneità psico-fisica specifica, godere dei diritti civili e politici e non aver riportato condanne penali né aver procedimenti penali in corso.

SS36, interrogazione di Fragomeli: «Servono interventi strutturali e lo svincolo di Dervio»

Le domande di disponibilità volontaria per entrambi i profili, redatte sull’apposito modulo fornito agli interessati presso l’Ufficio di Polizia Locale, dovranno pervenire corredate dalla documentazione richiesta. E’ previsto un breve corso di formazione, la fornitura di elementi di riconoscibilità e dell’attrezzatura funzionale al servizio da svolgere e per garantire visibilità e sicurezza agli addetti, ed un’idonea copertura assicurativa a carico dell’Amministrazione.

Il sindaco: «Grazie all'agente Bombaci e ai volontari»

Piena lo soddisfazione del sindaco Stefano Cassinelli che ha affermato: «Per prima cosa va ringraziata l’agente scelto Brigida Bombaci che ha portato avanti questo bellissimo progetto con grande determinazione e professionalità riuscendo a coinvolgere i volontari a cui va espresso un altro enorme grazie. Come nuova amministrazione abbiamo voluto esprimere un ringraziamento anche al precedente sindaco e al vice sindaco che hanno sostenuto il progetto della Polizia locale»

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Iniziare la mattina con acqua e limone sì o no?

  • Regolamento condominiale e animali domestici

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Maltempo sul Lecchese: prolungata l'allerta meteo per vento e temporali

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Schianto a Valmadrera, auto si ribalta all'incrocio

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

Torna su
LeccoToday è in caricamento