← Tutte le segnalazioni

Disservizi

«Attività commerciali obbligate a rispettare le norme anti-Covid, ma con il servizio pubblico la storia cambia»

Redazione

Via Imbarcadero · Varenna

Domenica pomeriggio intorno alle 16.30 mi trovavo in moto a Bellagio quando la voglia di traghettare verso Varenna si è impadronita di me. Entrato in biglietteria munito della mia bella mascherina come da decreto ministeriale, obbligatorio per regione Lombardia, ho chiesto all'operatore, non munito di dispositivi di sicurezza anche se dietro un vetro, l'orario per il trasporto.

Senza nemmeno alzare lo sguardo ha continuato imperterrito a massaggiare con il suo telefonino quando per grazia ricevuta mi è ha risposto,"tra 5 minuti"; "Perfetto" mi sono detto io. Ho chiesto i biglietti per due adulti e una moto. Pronto a pagare il conto mi ha cheisto «Ha i guanti? altrimenti non può salire a bordo». Non ho voluto creare discussioni, è stata una giornata fantastica fino a quel momento.

Sono uscito, salito in sella e ho percorso tutta la sponda verso Lecco non perdendomi nemmeno un angolo di questo paradiso ma con la mente occupata sull'accaduto. Perché tutte le attività commerciali sono obbligate ad avere fuori dal proprio negozio, ufficio, aziende supermercati ecc. ecc. santificante e guanti? Questo è un servizio pubblico a pagamento, di gestione del ministero delle infrastrutture e dei trasporti eppure non li fornisce. Perché le persone che hanno atteso il traghetto erano accalcate fuori invece di mantenere le distanze e nessuno le ha fatte rispettare? Poi si parla di ripresa e di turismo.

Se non riusciamo a gestire nemmeno le cose di casa nostra come possiamo pretendere di tornare alla normalità sanitaria ed economica? Grazie alla gestione del servizio di navigazione.

Gilardi Rino

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (3)

  • Egresio sig. Rino, due nuove ordinanze della Regione Lombardia. Nella prima è confermato l'obbligo dell'uso delle mascherine o di altri indumenti utili a coprire naso e bocca e vengono emanate disposizioni specifiche per i mercati all'aperto e per il commercio al dettaglio. La seconda ordinanza, relativa al Trasporto Pubblico Locale, prevede a bordo dei mezzi di trasporto pubblico l'obbligo di utilizzo di guanti e mascherine... Sono dispiaciuto per il suo accaduto, capisco che la frustrazione di non avere con se guanti possa averle generato l'idea di aver avuto tempi di attesa alquanto molto lunghi per l'attesa del suo fatidico biglietto, quindi trovo he le sue parole lascino il tempo che trovano in quanto Lei disobbediente alle ordinanze Regionali. È come se nel mio caso, debba scrivere all' A.C.I. o al prefetto , per mostrare la mia risentita rabbia di quando trovo qualche ( e purtroppo tanti) motociclista i indisciplinato che sorpassa a destra e manca, creando disagio in branco e mettendo ,oltre la sua, la mia persona in pericolo...per non contare poi i 5 e oltre minuti persi di guida per quando siete in branco, assembrandovi in strada a lento moto. Ad ognuno la sua. Comunque credo di questi tempi sia meglio vivere e lasciare vivere, si godi la sua bella moto e piuttosto se deve propio per darsela, lo faccia con l'aumento della benzina.

  • Ha trovato il tipico parassita

    • Mi piacerebbe sapere invece tu, che razza 6

Segnalazioni popolari

Torna su
LeccoToday è in caricamento