Inaugurato l'evento dell'anno lecchese: da oggi visite alla mostra "Tintoretto Rivelato"

Cuore dell'iniziativa "L'Annunciazione del doge Grimani", capolavoro del grande Jacopo Robusti che sarà esposta fino al 2 febbraio prossimo. Al vernissage oltre 300 persone

Giovanni Valagussa, curatore della mostra, davanti al dipinto

È stata inaugurata questa mattina la mostra "Il mistero nell'arte - Tintoretto rivelato" a Palazzo delle Paure in Piazza XX Settembre. A promuoverla la Parrocchia di San Nicolò/Comunità Pastorale Madonna del Rosario di Lecco in collaborazione con il Comune di Lecco.

Cuore dell'evento è "L'Annunciazione del doge Grimani", capolavoro di Jacopo Robusti detto Il Tintoretto, che sarà esposta fino al 2 febbraio prossimo. Giovedì sera il vernissage, cui hanno preso parte oltre 300 persone, aperto da Monsignor Davide Milani che ha sottolineato l'obiettivo del progetto: «Un sogno condiviso è diventato realtà. Attraverso questo evento artistico vogliamo ridire i motivi per i quali noi cristiani festeggiamo il Natale, offrendo alla visione di tutti un capolavoro che racconta la Parola di Dio che entra nella storia». Parole a cui hanno fatto eco gli interventi del sindaco di Lecco Virginio Brivio e dell'assessore alla Cultura Simona Piazza: «Siamo davanti ad un progetto corale pensato per Lecco e i lecchesi che va ben oltre i confini del nostro territorio. Un evento che corona l'impegno che ha caratterizzato l'Amministrazione comunale di Lecco in questi anni».

Tintoretto Rivelato: la schede dell'evento

A Laura Polo D'Ambrosio è toccato il compito di spiegare il progetto di alternanza studio-lavoro che in questo evento coinvolge ben 140 ragazzi delle scuole superiori del territorio: «È significativo che a farci compiere l'esperienza di incontro con il capolavoro e il Mistero siano i volti e le voci dei giovani studenti, che aiutati dalle tecnologie multimediali innovative messe a punto dal Politecnico, condurranno i visitatori nella mostra».

Giovanni Valagussa, curatore dell'evento, si è invece soffermato sull'opera di Tintoretto: «Un capolavoro del giovane Tintoretto realizzata per il doge Pietro Grimani, visto solo quattro volte nell'ultimo secolo e di proprietà di un collezionista privato, che l'ha messo a disposizione per questo evento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

  • È rientrata la donna di Galbiate scomparsa da ieri

Torna su
LeccoToday è in caricamento