Regione Lombardia riconosce cinque nuove attività storiche in provincia di Lecco

Due a Lecco, una a Casatenovo, Calco e Sirone: si aggiungono alle 76 già presenti sul territorio. Piazza: «Il riconoscimento di queste attività commerciali è il segno che tradizione e innovazione procedono molto bene insieme»

La Pizzeria Bella Napoli di Lecco tra quelle insignite

Sono cinque le nuove attività storiche in provincia di Lecco che potranno fregiarsi del titolo assegnato da Regione Lombardia.

Nel dettaglio, si tratta di queste attività: Calco, Perego Abbigliamento (1944), Negozio Storico/Storica Attività; Casatenovo: Casabella (1953), Negozio Storico/Storica Attività; Lecco: La Tradizionale Casa Di Lucia (1942), Locale Storico/Locale Storico; Ristorante Pizzeria Bella Napoli (1969), Locale Storico/Storica Attività; Sirone: Macelleria Salumeria Vismara (1949), Negozio Storico/Storica Attività. Queste cinque si aggiungono alle 76 già presenti nel nostro territorio. 

Piazza: «Straordinario valore sociale»

A formulare le congratulazioni ai titolari delle attività il consigliere regionale di Forza Italia Mauro Piazza. «Puntare sulla tradizione è fondamentale per costruire il futuro, il riconoscimento di queste attività commerciali è il segno che tradizione e innovazione procedono molto bene insieme» commenta. «Lo scorso febbraio abbiamo approvato una legge regionale per salvaguardare e valorizzare le botteghe storiche e artigiane della Lombardia - continua l'esponente forzista - con cui sono stati stanziati 900mila euro nel triennio 2019-2021. Il valore sociale che queste attività innescano nei nostri centri storici e nei quartieri delle nostre città è di un'importanza straordinaria. Infatti Regione Lombardia già nel 2009 si è dotata di un Registro regionale dei luoghi storici del commercio, che comprende 1.756 imprese lombarde storiche con più di 50 anni di attività» spiega il consigliere.

Mattinzoli: «La legge è un passo avanti»

In tutto, Sono 198 le nuove attività storiche e di tradizione sul nostro territorio. In questi giorni Regione Lombardia, in particolare l'assessorato allo Sviluppo economico guidato da Alessandro Mattinzoli, ha terminato l'iter per il loro riconoscimento.

«Tengo a ricordare un passaggio storico avvenuto nello scorso mese di febbraio - ha dichiarato Mattinzoli - il Consiglio Regionale all'unanimità ha approvato la legge proprio  per salvaguardare e valorizzare le botteghe storiche e artigiane della Lombardia. Quindi, per la prima volta, entrano a pieno titolo anche gli artigiani lombardi che tanto hanno realizzato e realizzano per la nostra regione in Italia e nel mondo intero».

«Con questa legge - ha concluso l'assessore - si è fatto un ulteriore passo avanti: il livello legislativo permette infatti di sostenerle in modo più efficace anche attraverso incentivi, agevolazioni e sgravi fiscali. Ai negozi e attività commerciali già nel Registro regionale dei luoghi storici del commercio si aggiungeranno le altre imprese storiche, che potranno essere riconosciute grazie alla legge regionale approvata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Addio cara mamma, sei stata una donna fortissima»

  • Usmate Velate, schianto tra due auto sulla Provinciale: morto un lecchese di 26 anni

  • I pendolari Trenord lanciano il loro "sciopero": «Un mese tutti senza biglietti e abbonamenti»

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

Torna su
LeccoToday è in caricamento