Troppa burocrazia e difficoltà, sindaco e assessori comprano 2.500 mascherine per i cittadini

L'iniziativa a Pescate. Il sindaco Dante De Capitani: «Troppe procedure a carico dei Comuni. I componenti della Giunta si sono attivati direttamente per reperirle»

Dante De Capitani, sindaco di Pescate.

Troppa burocrazia a carico del Comune per acquistare le mascherine. Sindaco e assessori decidono allora di attivarsi in prima persona per recuperarle e comprarle con i propri soldi allo scopo di metterle al più presto a disposizione di cittadini, lavoratori e volontari del paese. L'iniziativa è stata messa in atto oggi a Pescate nei giorni dell'emergenza Coronavirus. La priorità riguarda chi opera in servizi fondamentali, poi le mascherine andranno anche a tutti i residenti che ne sono sprovvisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Restrizioni sulla pista ciclopedonale: a Garlate e Pescate multe fino a 500 Euro

«Per bypassare tutte le procedure burocratiche che il Comune deve porre in atto per gli approvigionamenti, i membri della Giunta comunale hanno acquistato direttamente, pagandole di tasca propria, 2.500 mascherine di protezione da mettere a disposizione sia dei dipendenti comunali sia dei volontari, sia della popolazione di Pescate - fa sapere il sindaco Dante De Capitani -  L'Amministrazione comunale, anche contando sulle conoscenze internazionali dell'assessore Elio Valsecchi, in questi giorni è impegnata a reperire altre mascherine di tutte le tipologie necessarie. Tutti i pescatesi che in questa emergenza stanno lavorando in attività considerate fondamentali e che non hanno i dispositivi, possono richiedere gratuitamente le mascherine al sindaco telefonando in municipio».

Controlli della Polizia locale con il drone, le immagini di Calolzio dal cielo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Sconti per famiglie in difficoltà e corsie preferenziali: le misure di Esselunga contro il Coronavirus

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: «Vi chiediamo di scaricarla tutti»

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento