Progetto Valmadrera racconta «com'è amministrare il comune al tempo del Coronavirus»

Il gruppo di maggioranza riepiloga le ultime due e intense settimane in città

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

In questo periodo complesso per la nostra città, per il nostro paese e per tutto il mondo, l’amministrazione sta mettendo in campo tutti gli strumenti e le misure per proteggere e supportare i valmadreresi.
Lo sta facendo in modo razionale, seguendo tutte le norme e ordinanze governative che vengono emanate quasi quotidianamente. Inoltre, proprio la nostra amministrazione, ha fin da subito promosso un coordinamento con i comuni del circondario e con le autorità.

Lo sta facendo in stretta collaborazione con le associazioni di volontariato, risorsa preziosa del nostro territorio, per supportare le categorie maggiormente in difficoltà. Ricordiamo alcuni servizi attivati: l’iniziativa “Vogliamo bene ai nonni” (https://www.comune.valmadrera.lc.it/it- it/avvisi/2020/coronavirus/coronavirus-vogliamo-bene-ai-nonni-attivato-un-servizio-per-gli-anziani- 134969-1-d081178f0d57e7834207a980eabeacab) per aiutare le persone anziane, l’iniziativa “Telefono amico” della dott.ssa Merlini per dare supporto informativo sull’emergenza, l’attivazione del COC e numerose altre iniziative che potete trovare sul sito del comune (https://www.comune.valmadrera.lc.it/it-it/home).

Lo sta facendo prestando ascolto, attenzione e competenza per risolvere i problemi, con gli strumenti tecnici e normativi che un comune ha a disposizione.
Perché ci sono delle regole che devono essere seguite, regole che coinvolgono tutti noi e che non possiamo non seguire. Regole che si devono conoscere e si deve saper come mettere in pratica: questo è il lavoro che deve fare l’amministrazione.

Respingiamo quindi al mittente le polemiche di questi giorni della minoranza in relazione al Bilancio del Comune di Valmadrera. Tutte le amministrazioni sono state chiamate a chiudere in tempi brevi i bilanci, redatti negli scorsi mesi prima dell’emergenza in corso. Questo passaggio è fondamentale per poter attivare poi tutti gli strumenti che verranno messi a disposizione dei comuni dall’amministrazione centrale e dalla regione per poter gestire l’emergenza. Già in questo momento sui capitoli di spesa sono già state fatte una serie di spese, come 3000 mascherine per la casa di riposo, i volontari e il personale.

Non serve a nessuno costruire polemiche populistiche, che non hanno senso, ma soprattutto che non portano ad alcun risultato.
Ancora una volta servono competenza e solidarietà. Purtroppo, vediamo ancora da parte della minoranza un atteggiamento da campagna elettorale, ci auguriamo che cambi, perché in una emergenza di questo tipo è necessario che tutti facciano la loro parte in modo costruttivo.

Torna su
LeccoToday è in caricamento