Coronavirus, il Soccorso Alpino si appella al buonsenso: «Rinunciate all'attività in montagna e in grotta»

La sezione lombarda del CNSAS ha diffuso un breve messaggio volto a sensibilizzare gli appassionati

«Limitare fortemente o rinunciare all'attività in montagna e in grotta». E' l'invito, netto e non interpretabile, del Soccorso Alpino e Speleologico Lombardia - CNSAS rivolto a tutti gli appassionati della montagna, che nel Lecchese come in altre zone prolificano per la vicinanza alle località montuose. Le motivazioni, aldilà della possibilità di contagio, sono relative soprattutto al sistema sanitario già portato al limite dall'emergenza Coronavirus e dalla conseguente quasi saturazione dei posti disponibili all'interno dei presidi ospedalieri.

Il Soccorso Alpino e Speleologico chiede agli sportivi e appassionati di limitare fortemente, o rinunciare, alle attività in montagna e in grotta: scialpinismo, ciaspolate, escursioni, esplorazioni speleo e arrampicate.

Eventuali incidenti potrebbero aumentare il carico di lavoro degli ospedali e dei medici italiani, fortemente provati dall'emergenza Coronavirus.

Ti chiediamo di attenerti scrupolosamente alle indicazioni della Protezione Civile e del Governo e di rinunciare a spostamenti non necessari e alle attività sportive potenzialmente pericolose, anche nei pressi della tua abitazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

socorso alpino coronavirus emergenza-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Tragedia di Margno: sabato i funerali dei piccoli Elena e Diego, poi quelli di Mario Bressi

  • Tragedia di Margno, proseguono le indagini: rinvenuti due cellulari. Oggi le autopsie

  • Margno: l'autopsia conferma la prima ipotesi, i gemelli sono stati strangolati

  • Mandello: caos ai Giardini, il sindaco chiude la zona a lago

  • Malgrate, tragedia alla Rocca: recuperato il corpo senza vita di un uomo

Torna su
LeccoToday è in caricamento