Mappatura in autonomia a Suello: effettuati 300 test sierologici

Iniziativa dell'Amministrazione comunale per verificare eventuali contagi da Covid-19: «La macchina organizzativa ha funzionato bene». Si prosegue sabato 9 maggio con altri test

Effettuati a Suello i primi 300 test sierologici. Nei giorni dell'emergenza, il Comune lecchese ha infatti deciso di attivarsi in autonomia promuovendo una mappatura dei casi di contagio da Covid-19. Gli esami hanno preso il via nei giorni scorsi e, come precisato dall'Amministrazione guidata dal sindaco Angelo Giacomo Valsecchi, non daranno un'eventuale patentino di immunità, ma saranno comunque importanti per monitorare la situazione in paese anche in vista della delicata Fase 2. L'iniziativa è ovviamente facoltativa, a pagamento (la cifra è fiscalmente detraibile) ed è stata avviata dando priorità ai cittadini lavoratori.

«L’amministrazione comunale di Suello ha deciso di proporre ai propri cittadini, senza alcun obbligo, il test sierologico al fine di effettuare una mappatura dei casi di contagio Covid 19 e rilevare i casi asintomatici, dal momento che in paese sono stati effettuati solo 33 tamponi (che corrispondono al numero dei casi postivi in paese) a fronte invece di tante persone che hanno manifestato sintomi riconducibili al Covid 19 senza avere diagnosi - ha fatto sapere sulla propria pagina facebook, da cui sono tratte le foto, il Comune di Suello - È fondamentale comprendere che il test sierologico non comporta un patentino di immunità, ma serve per sapere se la persona è venuta a contatto con il virus rilevando la quantità di anticorpi prodotti. Non vi è nessuna evidenza scientifica per cui tali anticorpi proteggano dal virus; infatti non si esclude la possibilità di riammalarsi. Proprio per questo il test non dà diritto a nessuna immunità, ma bisogna continuare a comportarsi con le dovute precauzioni, usando il buon senso e rispettando tutti i comportamenti a tutela della propria e altrui salute, previsti dalla normativa».

Test sierologici: in avvio altri 33 centri di analisi, c'è anche quello di Lecco

Mercoledì sono così stati effettuati i primi 300 test sierologici dando la precedenza ai cittadini residenti lavoratori e lavoratrici. La popolazione totale di Suello è di circa 1.750 abitanti. «La macchina organizzativa ha funzionato molto bene, per cui ci teniamo a ringraziare i presenti per la collaborazione e per essersi attenuti con precisione a tutte le indicazioni - aggiunge l'Amministrazione - Ringraziamo in particolar modo il Dottor Adessi di Onilab e tutta la sua squadra, e tutti i volontari della Protezione civile della Croce Verde di Bosisio Parini». 

I referti del test verranno inviati esclusivamente via mail al singolo cittadino e non al Comune di Suello. All'ente locale saranno comunicati esclusivamente dei dati statistici senza alcun riferimento a nomi o dati personali. «Se nel referto dovesse essere indicata la presenza di Ig positive, consigliamo al diretto interessato di contattare subito il proprio medico curante».

Prossimi test sabato 9 maggio

L'iniziativa "fai da te" dei test sierologici a tappeto ha riscosso molti apprezzamenti da parte della popolazione e proprio oggi l'Amministrazione di Suello ha annunciato che la prossima data prevista per i test sarà sabato 9 maggio. «In questa giornata procederemo con i lavoratori rimasti fuori dal primo turno, con i pensionati e le casalinghe, i bambini e gli studenti, in modo tale da rispondere a tutte le richieste pervenute dai cittadini di Suello». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine, un chiarimento espresso sempre oggi da sindaco e colleghi di Giunta: «Aver proposto ai nostri concittadini la possibilità su base volontaria di effettuare il test sierologico quantitativo ha come fine ultimo quello di effettuare la mappatura dei casi di contagio Covid 19 e rilevare i casi asintomatici, dal momento che in paese sono stati effettuati solo n.33 tamponi (che corrispondono al numero dei casi postivi in paese) a fronte invece di tante persone che hanno manifestato sintomi riconducibili al Coronavirus senza avere diagnosi. Pertanto, essendo questo il nostro obiettivo, abbiamo offerto tale possibilità ai cittadini residenti, ai cittadini domiciliati in paese e ai lavoratori e lavoratrici che svolgono la loro funzione negli esercizi commerciali, in ambito educativo e in generale a servizio della nostra comunità. Anche in questo caso abbiamo usato il buon senso. Questa possibilità non è mai stata aperta a tutti indistintamente».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Tragedia di Margno: sabato i funerali dei piccoli Elena e Diego, poi quelli di Mario Bressi

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

  • Ritrovata e affidata alla famiglia la minorenne scomparsa da Rogeno

Torna su
LeccoToday è in caricamento