Videosorveglianza negli asili, la Regione: «Ok al progetto, si parte a settembre»

Il Pirellone ha stanzato novecentomila euro per finanziare il progetto di videosorveglianza e formazione degli insegnanti

La Giunta regionale ha approvato oggi le linee guida e uno stanziamento di 900.000 euro per la realizzazione di progetti a favore dei minori che frequentano nidi e micro-nidi.
Il provvedimento è così ripartito: 600.000 euro per l'introduzione delle telecamere a circuito chiuso negli asili nido e altri 300.000 euro per la formazione del personale, degli operatori e delle famiglie. S Si tratta di una risposta concreta, proposta dall'assessore alle Politiche per la famiglia, volta a contrastare i fenomeni di maltrattamenti, con interventi mirati sia di prevenzione, attraverso un'adeguata formazione di chi presta servizio negli asili, sia di sicurezza attraverso l'installazione di telecamere di videosorveglianza.

Maltrattamenti sui bambini in un asilo nido di Cernobbio: arrestata educatrice 

«Abbiamo lavorato molto a questo provvedimento - ha dichiarato l'assessore regionale alle Politiche per la famiglia - con l'unico obiettivo di tutelare i nostri bimbi, soprattutto dopo gli intollerabili episodi di violenza che si sono verificati negli ultimi giorni in alcune strutture lombarde. Il nostro auspicio è che già con l'inizio del nuovo anno scolastico molte strutture si doteranno di questi sistemi, tenendo anche conto che Regione Lombardia garantisce un aiuto concreto e importante andando a coprire la quasi totalità dei costi (fino al 90%). Gli interventi di formazione previsti dal progetto hanno l'obiettivo di fornire agli educatori e alle famiglie strumenti capaci di individuare eventuali fenomeni di stress lavoro correlato per intercettare i problemi prima che si trasformino in comportamenti o gesti che non vorremmo vedere più».

Asili nidi, "ok" dalla commissione regionale al progetto sulla videosorveglianza

Le procedure

Possono accedere alla misura i nidi e micro-nidi pubblici e privati autorizzati al 31/12/2018. Le domande devono essere presentate direttamente alle ATS che erogheranno il contributo a consuntivo e in un'unica soluzione. Per ogni domanda ammessa a finanziamento sarà assegnato un contributo pari al 90% dei costi sostenuti fino ad un importo massimo di 5.000 euro. Le telecamere sono a circuito chiuso e le immagini sono di esclusivo utilizzo da parte dell'autorità giudiziaria che potrà visionarle solo a seguito di una denuncia o di una segnalazione.

Asili nido in Lombardia

I dati in Lombardia evidenziano la presenza di 2.081 strutture nidi e micro-nido (dati AFAM, analisi regionale strutture socio sanitarie, febbraio 2019) per un totale di 60.405 posti. Nell'ultimo triennio (2017-2019) è aumentato il numero totale delle strutture (+2,6%) che va di pari passo con l'incremento del numero totale dei posti (+2,6%) disponibili. Dei 2.081 asili, 532 sono pubblici, 1.549 privati. Le strutture accreditate, 702 complessive (224 pubbliche e 478 private) per un totale di 23.044 posti, sono rimaste praticamente uguali in numero nel triennio 2017-2019. 

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

  • Le proprietà della ciliegia e tutti i suoi benefici

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Giù la serranda per l'ultima volta: Lecco perde anche Teorema Giocattoli

Torna su
LeccoToday è in caricamento