Bambino cade nel fiume, il padre si tuffa: entrambi rischiano di annegare

Attimi di puro terrore, domenica pomeriggio a Trezzo d'Adda, vicino alla centrale elettrica. Il piccolo avrebbe perso il controllo della propria bici. A salvarli i Vigili del fuoco

I soccorsi a Trezzo d'Adda (Foto Bennati/Monza Today)

Si sono vissuti attimi di puro terrore, domenica pomeriggio a Trezzo d'Adda, vicino alla centrale elettrica.

Un bambino di sette anni in sella a una bicicletta, "scortato" dai genitori per una classica scampagnata nel giorno di festa, ha perso l'equilibrio lungo la ciclabile che costeggia l'Adda, in un tratto in salita, ed è caduto nel fiume.

Immediatamente il padre si è tuffato per salvare il piccolo, traendolo a riva. La corrente, però, lo ha trascinato a sua volta e la moglie si è vista costretta a lanciare l'allarme.

Tutte le foto su Monza Today

Sul posto sono intervenuti i Vigili del fuoco, diverse squadre di sommozzatori e i sanitari del 118 con un'ambulanza da Treviglio e l'elicottero da Bergamo. Il padre è stato ripescato e sottoposto alle cure mediche sul posto: fortunatamente non è stato necessario nemmeno il trasporto in ospedale né per lui né per il bambino, ma entrambi hanno rischiato l'annegamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Scomparso 25enne residente nel Lecchese, attivate le ricerche

  • Mapello: tragedia sui binari, uomo muore dopo esser stato investito dal treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento