Annone, la banda celebra 30 anni

Ospite dell'evento la fanfara dei bersaglieri di Lecco

Grande festa ieri, domenica 7 giugno, ad Annone, per i 30 anni della banda. La manifestazione ha tenuto banco per l'intera giornata. In mattinata, i musicanti hanno animato la messa, prima di tenere un piccolo concerto sul sagrato.

Nel pomeriggio, le celebrazioni sono continuate con l'arrivo della fanfara dei bersaglieri di Lecco, ospite d'onore dell'evento. I militari hanno attraversato le vie del centro, prima di giungere in via Sant'Antonio, dove, al fianco della banda e delle autorità del paese, è stato reso omaggio al monumento ai caduti, con l'inaugurazione di una nuova lapide.

"Una festa davvero intensa e commovente - commenta il presidente del corpo musicale Giancarlo Riva - Un bel modo per rendere onore a questa associazione, che da tre decenni è sempre presente alle varie manifestazione di Annone".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il sodalizio, condotto dal maestro Alberto Giudici e dal vice Andrea Sesana, comprende una trentina di elementi, ai quali si affianca il gruppo delle majorette. Ogni anno tiene alcuni concerti sul territorio e svolge servizio in occasione degli eventi civili e religiosi del paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Iperal, dipendenti in stato di agitazione: «Nessuna chiusura festiva, controlli sospesi e pochi dispositivi di protezione»

  • Coronavirus, mascherine gratis in Lombardia: ecco dove ritirarle, a Lecco sono centomila

  • Coronavirus, Borrelli sposta la fine della quarantena: «Credo che staremo a casa anche il primo maggio»

  • Sconti per famiglie in difficoltà e corsie preferenziali: le misure di Esselunga contro il Coronavirus

  • Coronavirus, ecco l'applicazione per il cellulare: «Vi chiediamo di scaricarla tutti»

  • Coronavirus, Fontana: «Bisogna prepararsi se il Coronavirus dovesse tornare a ottobre»

Torna su
LeccoToday è in caricamento