Lite condominiale: aggredisce donna e la manda in ospedale

Violento alterco a Bellano sfocia in violenza: la 65enne è stata trasportata al Manzoni in prognosi riservata. L'uomo, 57 anni, condotto in caserma

Furiosa lite tra condomini sfocia in violenza e finisce nel sangue. È accaduto questa mattina a Bellano, in via Denti.

Un uomo di 57 anni e una donna di 65 sono stati protagonisti di un litigio decisamente sopra le righe. Dopo la discussione, l'uomo ha aggredito l'anziana colpendola ripetutamente al volto, tanto da rendere necessario l'intervento del Soccorso Bellanese (contemporaneamente impegnato a Esino per un grave malore), giunto sul posto con due ambulanze più un'automedica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbadia: picchia la vicina di casa 94enne

In Via Denti si sono precipitati anche i Carabineri della locale stazione di Bellano, che hanno portato l'uomo in caserma e stanno vagliando la sua posizione. La donna è stata trasportata all'ospedale Manzoni di Lecco, in prognosi riservata. Dalle prime informazioni raccolte, dopo il litigio il 57enne avrebbe accusato un lieve malore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel cuore della città: trovato senza vita il Pubblico Ministero Laura Siani

  • Coronavirus, arriva il bonus vacanze: ecco come funziona

  • Si ribaltano con l'automobile all'interno dell'Attraversamento: due feriti

  • «Il cerchio si chiude, i pazienti sono rientrati dalla Germania, ma tanti colleghi non riescono a dimenticare»

  • Bisone: grave incidente davanti al benzinaio, sessantenne ricoverato in codice rosso

  • Il racconto della terribile violenza e la scoperta del night con prostituzione in Brianza

Torna su
LeccoToday è in caricamento