Arrestato nel parco di Calolzio un secondo spacciatore nel giro di pochi giorni

Nuovo blitz dei carabinieri nell'area verde sul Lungoadda. In manette un 34enne trovato in possesso di hashish. Prima di lui era stato scoperto un altro extracomunitario irregolare con alcune dosi di marijuana

Due carabinieri impegnati nel blitz mostrano il materiale sequestrato al 34enne accusato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Un altro spacciatore arrestato nel giro di pochi giorni a Calolziocorte. Ancora una volta il malvivente è stato individuato dai Carabinieri nell'area verde sul Lungoadda di viale De Gasperi, a poca distanza del Lavello. Il blitz è scattato nel contesto dell’intensificazione dell’azione di contrasto allo spaccio di droga, disposta anche nella recente Riunione Tecnica di Coordinamento tenutasi in Prefettura a Lecco. I militari del Comando Provinciale di Lecco hanno condotto servizi mirati di controllo nelle aree boschive, notoriamente oggetto di spaccio, tra cui quella situata sul lungofiume calolziese.

L’attività ha portato, nel pomeriggio di ieri martedì 1° ottobre, all’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, di L. K., 34enne, cittadino del Gambia, irregolare sul territorio nazionale, già noto alle forze dell'ordine. L'uomo è stato sorpreso dai Carabinieri del Comando di Calolziocorte all’interno del Parco dell'Adda, in possesso di 23,5 grammi di hashish e della somma contante di 152 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Nascondeva droga nell'area dismessa dell'ex fabbrica: arrestato dalla Polizia

La citata area verde posta lungo il fiume, già da tempo oggetto di attento monitoraggio, è stata anche teatro di una precedente attività di polizia, condotta sempre dalla Stazione CC di Calolziocorte al comando del maresciallo Fabio Marra, che ha portato, lo scorso sabato 28 settembre, all’arresto di un altro cittadino del Gambia. Si tratta di O.C., 24enne, irregolare sul territorio nazionale, già noto alle forze dell'ordine, trovato in possesso di stupefacenti destinati allo spaccio. 

L’arrestato, nella mattinata odierna è stato condotto presso il Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo a seguito del quale il Giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Tragico incidente sull'A9: morto Claudio Zara, Direttore Sanitario di Synlab San Nicolò Como e Lecco

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Bimba nasce prematura in casa, intervento dei soccorsi a Vendrogno

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento