Caso di Tbc all'istituto Viganò di Merate, screening tubercolinico per 76 persone

Dopo il ricovero di un alunno della scuola superiore sono state avviate le procedure mediche di controllo e prevenzione

Uno studente dell'istituto superiore Viganò di Merate si trova ricoverato all'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo dopo che i medici gli hanno diagnosticato un caso di tubercolosi polmonare. La malattia infettiva e contagiosa sarebbe stata riscontrata dopo il rientro da una gita scolastica a Roma.

Tubercolosi all'asilo, bambini e adulti sottoposti ai test

Subito l'Ats - l'Agenzia della tutela della Salute - della Brianza ha avviato la profilassi allo scopo di scongiurare il rischio di eventuali trasmissioni della TBC ad altre persone. Lo screening tubercolinico interessa 76 tra alunni, compagni di classe e personale scolastico dell'istituto. Gli esami medici verranno effettuati lunedì 3 giugno, con il test di Mantoux. Considerato il pronto intervento, la situazione appare sotto controllo. Il ragazzo iscritto alla classe quarta aveva iniziato ad avvertire un malessere diffuso e debolezza: dopo i primi accertamenti medici, il ricovero nell'ospedale bergamasco e l'avvio di tutte le misure preventive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga fa felici due lecchesi: due Mini in regalo, i numeri vincenti

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Individuato l'uomo che punta i pedoni con l'auto come in un "folle gioco"

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento