Spaccio di droga nel Lecchese: il Codacons chiede al sindaco Brivio la videosorveglianza

Dopo il blitz con sequestro di marijuana e cocaina pochi giorni fa tra Cesana e Suello, l'associazione dei consumatori invoca l'utilizzo di videocamere accese 24 ore su 24

Spaccio di droga nel lecchese

La scorsa settimana un 23enne è stato arrestato a Suello per spaccio di droga, in quella che è stata un'operazione dei Carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Lecco nella quale, inoltre, sono stati sequestrati 53 grammi di marijuana e 7 grammi di cocaina.

Il Codacons ha annunciato oggi, con un comunicato stampa, la richiesta al sindaco di Lecco Virginio Brivio di maggiori interventi di controllo delle forze dell’ordine.

«Chiediamo di introdurre delle telecamere di sorveglianza attive 24 ore su 24 nelle zone note come a rischio di spaccio droga - si legge nella nota ufficiale del Codacons - Si chiedono inoltre maggiori controlli e blitz da parte delle pattuglie delle Forze dell’ordine. Il problema dello spaccio si sta sempre più ingigantendo in Lombardia e non possiamo permettere che l’illegalità prenda il sopravvento».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • Coronavirus: 173 casi in Lombardia, sei decessi. Migliorano le condizioni del giovane al "Manzoni". Treni: -60%

  • Lecchese positivo al Covid-19: è un dipendente della Snam di San Donato

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

Torna su
LeccoToday è in caricamento