Consigliere comunale trova l'auto smontata dai ladri: «Non c'è più sicurezza»

Andrea Secchi, esponente di "Olginate si cambia", è stato vittima di una brutta disavventura a Milano:«Hanno rubato navigatore e clima dalla mia BMW comprata solo pochi giorni fa»

L'interno dell'auto devastata dai ladri

Gli hanno smontato l’auto per razziargli navigatore e climatizzatore, e vista la devastazione che si è trovato davanti avrebbe potuto andargli perfino peggio.

Brutta disavventura per Andrea Secchi, consigliere comunale di Olginate, vittima di ladri scatenati entrati in azione in via Bergognone, zona Tortona, a Milano. Qui, l’altra sera, Secchi aveva posteggiato la propria BMW Serie 5 per partecipare a un evento dedicato ai vini. Rientrato nell’area di sosta dopo cena in compagnia di fidanzata e amici, l’agente di commercio ha trovato il proprio veicolo aperto  e smontato completamente nella parte tra il volante e il cruscotto.

«Quando ho visto la mia auto, tra l’altro nuova di soli 9 giorni, sono rimasto senza parole - commenta Andrea Secchi - I malviventi avevano rotto il finestrino posteriore scardinando poi  l’impianto del navigatore  professional e del climatizzatore che hanno portato via insieme ad altri accessori e oggetti lasciati in auto, tra cui gli occhiali da sole. Il danno è stato notevole,  circa 15mila Euro tra il materiale rubato e quello scassinato. Mi hanno detto che episodi del genere capitano di frequente, e che in genere gli specialisti di questo tipo di furti fanno pure di peggio». Rientrato a casa, la mattina dopo Secchi ha sporto denuncia alla caserma dei Carabinieri di Calolziocorte, città dove abita.

«Inutile descrivere la rabbia che ho provato nel vedere la mia macchina ridotta in quel modo – continua il consigliere comunale di “Olginate si cambia” - Tra l’altro è sicuramente suonato anche l’antifurto, ma nessuno è intervenuto per tentare di fermare i ladri o avvisare il 112. Ma questo comportamento è, purtroppo, in parte comprensibile. La gente ha infatti sempre più paura, ci sono troppi malviventi che agiscono indisturbati, senza più neppure  il timore di essere scoperti e fermati. La sicurezza è una sensazione quasi dimenticata. Non ci si ricorda più cosa voglia dire abitare in un Paese sicuro. E non è certo colpa delle nostre forze dell’ordine che fanno il massimo per contrastare i criminali, ma di un sistema giudiziario inadeguato, vecchio e lento».

In tanti in queste ore hanno espresso solidarietà al consigliere comunale.

Sotto l'auto smontata dai ladri e una foto del consigliere olginatese Andrea Secchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Classe prima a rischio, prof e genitori in assemblea: «Salvate il Liceo Scientifico di Calolzio»

Torna su
LeccoToday è in caricamento