Ghedi: due denunce dopo i maxi controlli notturni, al lavoro anche i carabinieri lecchesi

Sei patenti ritirate, due giovani nei guai al termine dei controlli eseguiti nel Bresciano nella notte tra sabato e domenica. Importante il contributo dei cinofili di Casatenovo

Maxi controlli dei carabinieri nei pressi delle discoteche di Ghedi. L’operazione, condotta nella notte tra sabato e domenica, ha portato alla perquisizione di 80 veicoli e all’identificazione di 250 persone, delle quali due sono state denunciate e una arrestata.

Sorpreso dai Carabinieri con quasi un chilo di cocaina: arrestato 

Guidati dalla Compagnia di Verolanuova, i militari impegnati sono stati in tutto 32, provenienti anche dalle stazioni della zona. L’operazione, come riportato dai colleghi di BresciaToday.it, ha coinvolto anche l’Unità Cinofila di Casatenovo (Lecco). A finire nei guai due 26enni bolognesi: sono state sorprese fuori dalla discoteca Florida con diverse dosi di Mdma e di Marijuana pronte per lo spaccio.

Militari in discoteca

Controlli anche all’interno del noto locale di Ghedi, per verificare il rispetto della normativa in materia di pubblici spettacoli nonché di quella sulla salute e il lavoro. I risultati del blitz, condotto insieme al nucleo Antisofisticazione e Sanità di Brescia e ai Carabinieri Ispettorato del Lavoro, saranno resi noti nei prossimi giorni.

Lavoratori in nero, poca sicurezza e carenze alimentari: stangato il titolare di una discoteca 

Sei patenti ritirate

I militari si sono appostati anche sulle principali arterie stradali della Bassa  - la ss45bis e la Sp668 -  per stanare tutti coloro che si erano messi al volante dopo aver esagerato con l’alcol o aver assunto droghe. In tutto sono state ritirate 6 patenti per guida in stato di ebbrezza ed elevate 8 multe.

"Scuole Sicure": controllati alcuni studenti dell'Enaip di Lecco

Latitante in manette

Non solo: nella rete dei militari è finito pure un un latitate. Si tratta di un cittadino moldavo su cui pendeva un ordine di esecuzione per la Carcerazione per ricettazione, commesso a Venezia nel 2010  e pure un ordine di custodia cautelare perché ritenuto responsabile del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Per l’uomo sono ovviamente scattate le manette e si sono parete le porte del carcere di Brescia. Infine sono stati segnalati alla Prefettura 10 clienti dei pusher e sequestrati 10 grammi di speed anfetamine e mdma,  20 di hashish, 7 di marijuana e 2 di cocaina.

Controlli antidroga sulle piste della Valmalenco: segnalate diciassette persone, anche del Lecchese 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Latitante da 15 anni, preso a Milano il re dei documenti nato nel Lecchese

  • "Black Ink": riciclaggio e bancarotta, truffa da trentacinque milioni. In dodici finiscono nei guai

  • Statale 36: brutto incidente prima della "San Martino", serie le condizioni di un'automobilista

  • Come far durare più a lungo la tinta per capelli

  • Scomparso 32enne: ricerche in corso sul Monte Moregallo

  • Torna il maltempo: nel Lecchese scattano ben tre allerte

Torna su
LeccoToday è in caricamento