Polizia sulle strade: positiva ad alcol e droga, denunciata donna al volante

Controllati 48 conducenti e 54 persone: numerose le sanzioni amministrative elevate, dalla velocità non adeguata ai rumori molesti, alla mancata precedenza

Nella notte tra venerdì 18 e sabato 19 gennaio le pattuglie della Polizia di Stato composte dal personale delle Sezioni Polizia Stradale di Lecco e Sondrio, della Sottosezione Polizia Stradale di Bellano, delle Volanti della Questura di Sondrio e personale dell'Ufficio Sanitario di Lecco, hanno effettuato alcuni mirati posti di controllo finalizzati alla repressione della guida in stato di alterazione da alcol o sostanze stupefacenti.

La notte trascorsa ha dato modo di poter controllare 48 conducenti a mezzo del precursore alcol e circa 54 persone. Numerose le sanzioni amministrative elevate che vanno dalla velocità non adeguata ai rumori molesti, alla mancata precedenza, nonché collegate al mancato rispetto dell'obbligo di fermarsi intimato con il distintivo di segnalazione, la cosiddetta  "paletta".

"Tolleranza zero" per chi guida con lo smartphone

La maggior parte dei controllati ha un'età superiore a 32 anni, poche le donne, ma una è risultata positiva sia alla presenza di alcol che a stupefacente. Per questo motivo è stata denunciata in stato di libertà per la violazione dell'art. 186 del Codice della Strada, con il ritiro della patente che sarà successivamente sospesa.

Durante la notte è stato contestato, a un altro conducente, l'art. 186 Codice della Strada per il rifiuto dell'accertamento, nonché per la violazione della fascia amministrativa dell'art. 186 Cds. La Polizia ricorda, infatti, che se il legislatore, per la maggior parte degli utenti, permette la conduzione di veicoli con un tasso massimo di 0,50 gr/lt, tra lo 0,51 e lo 0,80 ha previsto una sanzione amministrativa, mentre superando tale soglia ha disposto una contestazione a carattere penale. In entrambi i casi, comunque, è prevista la sospensione della patente che, naturalmente, aumenta in proporzione alla gravità della violazione, collegata anche alla quantità di alcol rilevata.

Cosa sono i controlli "antistrage"

Questi controlli di Polizia rientrano fra i cosiddetti controlli "antistrage", che rispetto a quelli normalmente compiuti nei weekend sono caratterizzati da un protocollo sperimentale ministeriale che è finalizzato all'accertamento su strada anche dell'alterazione da sostanze stupefacenti.

Il personale, infatti, con l'ausilio del medico della Polizia di Stato, sottopone a un preventivo controllo il conducente che si ritiene essere alterato da sostanze psicoattive, a mezzo di un prelievo di saliva. All'esito positivo, con riscontro della sostanza esistente, si procede al prelievo di due ulteriori campioni di saliva, entrambi inviati presso un laboratorio di tossicologia forense a Roma e uno dei quali sottoposto ad analisi. L'esito viene poi comunicato all'Ufficio di Polizia che ha effettuato l'accertamento per le ulteriori attività connesse.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Caviate: il verde trasformato in una discarica a cielo aperto, zona franca per gli incivili

  • Cronaca

    Fa orinare il cane sul monumento simbolo del paese e scappa: lo sfregio a Carlo Guzzi

  • Notizie

    Palladium "sold-out" per lo spettacolo lecchese di Debora Villa

  • Green

    Rifiuti sul lungolago a Oggiono: i cittadini organizzano una giornata di pulizia

I più letti della settimana

  • «Grazie Claudio, le tue ragazze». Non è un messaggio d'amore, ma una "denuncia"

  • Diversi incidenti nel pomeriggio: traffico in tilt a Lecco e dintorni

  • Donna di 44 anni precipita e muore durante un'escursione sul Legnone

  • Forze dell'ordine all'inseguimento di un'auto in fuga lungo la Lecco-Bergamo

  • Incidente sulla Lecco-Ballabio, coinvolti quattro ragazzi

  • "Linea Verde" fa capolino in città e sul lago: la puntata sulla Rai a marzo

Torna su
LeccoToday è in caricamento