Quando scappa, scappa: piazza Manzoni diventa un bagno a cielo aperto

Una donna ha sfruttato il piccolo lembo di verde per tentare di nascondersi dagli sguardi indiscreti dei passanti. Obiettivo non raggiunto

Forse un attacco intestinale improvviso, forse l'impossibilità di raggiungere i vicini esercizi pubblici per avere un po' di privacy; più generalmente, un caso di scarso senso civico. Possono essere molteplici le cause che, nel tardo pomeriggio odierno, hanno portato una donna a sfruttare il verde di piazza Manzoni, in prossimità della zona in cui si fermano gli autobus sul lato che guarda la Chiesa della Vittoria, per espletare i suoi bisogni fisiologici. O, dato, che si tratta di un semplice fotogramma, per darsi una veloce risistemata alle parti basse del corpo.

Olginate: lezioni di decoro con la "cacca al tesoro"

In ogni caso, non un bello spettacolo per le tante persone che, a bordo di mezzi di trasporto o a piedi, giornalmente affollano quella zona della città, che si trova a una manciata di metri dal centro di Lecco.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Statale 36: ennesimo incidente nella galleria del Monte Barro, traffico paralizzato

  • Notizie

    La proposta: «Sia possibile disperdere le ceneri dei defunti nell'Adda»

  • Economia

    Trattativa arenata, nuovo sciopero per i lavoratori della Limonta Spa

  • Green

    Teleriscaldamento, Progetto Valmadrera difende la scelta: «Soluzione a basso impatto ambientale»

I più letti della settimana

  • Le cinque camminate sul lago più belle nel Lecchese

  • Bosisio Parini: donna trovata morta in via Vittorio Veneto

  • Ribaltamento all'interno dell'attraversamento: chiusa la galleria in direzione Milano

  • Frustato perchè non abbastanza produttivo: giovane lavoratore si licenzia e denuncia il caso

  • Esenzioni ticket, si cambia: durata limitata e rinnovo non automatico

  • Incendio in una ditta in Via Arlenico, in azione i Vigili del fuoco

Torna su
LeccoToday è in caricamento