Il Lecco resiste al Como e vola in semifinale. Tensione fuori e dentro lo stadio

Al Sinigaglia finisce 3-3 con un rigore parato da Safarikas e i blucelesti in dieci. A inizio gara scontri fra i supporter e la Polizia. Sugli spalti lancio di oggetti verso i tifosi ospiti

Il Lecco resiste stoicamente al Como nel derby valido per la terza giornata del girone di Poule Scudetto di Serie D e accede alla semifinale.

Al Sinigaglia la partita finisce 3-3. I blucelesti vanno in vantaggio con il rigore di Segato e raddoppiano con Silvestro, trovando poi la terza rete con Fall a inizio ripresa. Il Como rimonta, sfruttando l'uomo in più (espulso Segato) e va a segno con Gabrielloni, Gentile e Borghese. Protagonista assoluto, nel bene e nel male, il portiere bluceleste Safarikas, che prima compie due "papere" in occasione dei gol dei lariani e poi para un rigore a Borghese salvando il risultato.

Città blindata, caos biglietti, alta tensione: è il derby

Momenti di tensione fuori dallo stadio prima della partita. Scontri tra sostenitori del Lecco e la Polizia in assetto antisommossa che sorvegliava l'ingresso dello stadio: i tifosi ospiti sono arrivati in treno a Como con notevole ritardo, non riuscendo a entrare per l'inizio del match. Strade chiuse momentaneamente al passaggio dei mezzi, con viabilità comasca  in tilt. 

Pessima, come ventilato alla vigilia, la gestione dei tagliandi disponibili per i tifosi lecchesi: 300 il numero massimo di biglietti previsti, ma a decine sono partiti senza tagliando. Le tensioni, per fortuna risoltesi senza particolari conseguenze, si sono manifestate fuori. Anche dentro allo stadio il clima non è stato tranquillo dato che una cinquantina di sostenitori di casa hanno lanciato ghiaia e torce verso il settore ospiti passando dai Distinti. Ci si interroga su chi abbia permesso agli ultras comaschi di accedere ai Distinti, sempre interdetti ai tifosi.

Leggi la notizia su Qui Como

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Venezia. Imbarcazione si schianta: morto il recordman Buzzi, ferito Invernizzi

  • Tragedia di Venezia: Nicolini è la seconda vittima lecchese. Invernizzi sotto osservazione

  • Valmadrera: si cerca Cesare Piras, visto l'ultima volta in città

  • Addio al genio Fabio Buzzi: ha scritto la storia della motonautica

  • Calolzio: gratta e vince 100.000 euro nella tabaccheria del centro

  • Cade dalla scala al supermercato: 36enne in gravi condizioni

Torna su
LeccoToday è in caricamento