Maltempo: il Presidente Fontana firma la richiesta per lo stato di emergenza

I territori di Lecco, Como, Sondrio, Bergamo e Brescia saranno interessati dalla misura speciale richiesta dal Governatore. Ancora parecchi gli sfollati in Valsassina

Attilio Fontana, a destra, con il vicepremier Matteo Salvini

«Il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, ha formalizzato oggi alla Presidenza del Consiglio dei Ministri la richiesta dello 'stato di emergenza' riguardante il maltempo che ha colpito il territorio della Lombardia nei mesi di maggio e giugno. Questi fenomeni meteorologici hanno riguardato soprattutto le province di Lecco, Como, Bergamo, Brescia e Sondrio». Lo comunica in una nota Regione Lombardia.

VIDEO - Fango, danni, alpeggi isolati: il sopralluogo di Coldiretti in Valsassina

«Somme urgenze finanziate al 100% dalla Regione»

«La conta dei danni - ha spiegato l'assessore al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni - è appena iniziata e nei prossimi giorni avremo una prima vera stima attraverso le segnalazioni dei Comuni colpiti. Da parte nostra abbiamo comunque deciso di mettere immediatamente a loro disposizione risorse regionali aggiuntive. Nella Giunta di lunedì presenteremo una delibera che finanzierà al 100% le 'somme urgenze' nelle situazioni di emergenza per i Comuni sotto i 3.000 abitanti e sino all'80% per i Comuni fino a 20.000 abitanti».

Maltempo. Si mobilitano anche i tifosi del Lecco: «Non rimaniamo indifferenti» 

I disagi dopo l'emergenza

Intanto, la situazione nelle province colpite (Lecco, Sondrio, Como, Bergamo e Brescia) secondo la Sala operativa regionale della Protezione civile è la seguente: In provincia di Lecco, a Dervio proseguono le operazioni di pulizia delle strade da fango e detriti; individuati dei parcheggi come ammassamento dei detriti, mentre i trecento evacuati sono rientrati nelle loro abitazioni. In Valsassina, a Primaluna proseguono i rilievi per valutare la stabilità del versante; possibile rientro in giornata di una parte dei duecento sfollati. A Premana nella serata di ieri, giovedì, sono rientrate circa trenta persone. Ne rimangono sfollate circa cinquanta.

«Gli eventi calamitosi delle ultime ore hanno dimostrato la necessità delle Province» 

In campo anche il Volontariato di Protezione civile: la Provincia di Lecco ha attivato la Colonna Mobile Provinciale e circa il 60% delle organizzazioni di volontariato a supporto dei Comuni colpiti dal maltempo. A Dervio sono intervenuti anche i Volontari della Città Metropolitana di Milano, della Provincia di Sondrio, della Provincia di Monza e Brianza. I volontari della Provincia di Como sono intervenuti a Premana. La Colonna Mobile Regionale è, infine, intervenuta a Primaluna.

Tutte le notizie sull'emergenza e le conseguenze del maltempo

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

  • Le proprietà della ciliegia e tutti i suoi benefici

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Giù la serranda per l'ultima volta: Lecco perde anche Teorema Giocattoli

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Strappa la collana a una donna, tre passanti lo inseguono e recuperano il bottino

Torna su
LeccoToday è in caricamento