Tentano di rubare il portafoglio di una cliente all'Iperal: arrestate due nomadi

Le donne sono state scoperte e fermate dai vigilantes, che hanno poi allertato le forze dell'ordine

Il tentativo di furto perpetrato all'Iperal Fuentes, tra Colico e Piantedo

Nel pomeriggio di mercoledì 9 gennaio i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Chiavenna hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato di due donne italiane senza fissa dimora, nomadi, sorprese all’interno del centro commerciale “Iperal Fuentes” di Piantedo mentre perpetravano un borseggio, sottraendo con destrezza il portafogli dalla borsa di un'ignara cliente. Si tratta di P.R di anni 49 e B.N. di anni 37, entrambe formalmente residenti fuori dalla provincia di Sondrio.

Scoperte dai vigilantes

oldi "aspirati" all'Iperal Fuentes, sgominata la banda: 4 arresti 

L’arresto è stato possibile anche grazie alla tempestiva attività di monitoraggio e segnalazione posta in essere dal servizio di vigilanza e sicurezza del Centro Commerciale e dal capillare sistema di videosorveglianza interna.

Le donne arrestate hanno trascorso la notte successiva ristrette nelle camere di sicurezza della Compagnia Carabinieri di Chiavenna e nella mattinata successiva, il 10 gennaio, si è celebrato a Sondrio, presso il locale Tribunale, il processo con direttissimo alla presenza delle due indagate; al termine del processo, previa convalida dell’arresto, le due sono state condannate rispettivamente a tre anni di reclusione e seicento euro di multa e due anni di reclusione e quattrocento euro di multa più il pagamento delle spese processuali.

Le due donne sono state successivamente tradotte ed associate al carcere femminile di Como. 

La spesa? Si fa con il pappagallo in spalla! La curiosità all'"Iperal"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento