Filmava la vicina mentre usciva dalla doccia: per la Cassazione non è reato, assolto 37enne

Caduta l'accusa di violazione della privacy per avere fotografato e filmato la vicina di casa che lasciava la finestra del bagno priva di tende

Foto di repertorio

Il precedente creato è decisamente significativo, oltre che surreale: guardare e filmare con un mezzo tecnologico facilmente reperibile, ad esempio un telefonino, una vicina che fa la doccia senza far nulla per "schermare" la propria intimità, non costituisce violazione della privacy.

A stabilirlo è la Cassazione, che ha ridotto la pena a un "guardone" - condannato a due anni e sei mesi per aver filmato le dipendenti del suo bar mentre si cambiavano nello spogliatoio e per avere abusato di una bambina di dieci anni - e lo ha assolto dall'accusa di violazione della privacy per avere fotografato e filmato la vicina di casa che usciva dalla doccia senza preoccuparsi della finestra del bagno priva di tende.

L'uomo, un 37enne, per quest'ultimo reato, cancellato dalla Corte di Cassazione, era stato condannato a due mesi e quindici giorni nel processo con rito abbreviato in primo grado al Tribunale di Busto Arsizio, condanna confermata dalla Corte di Appello di Milano.

La notizia su Milano Today

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    «Se non ci paghi, ti picchiamo e ti roviniamo»: arrestati prostituta e il presunto marito

  • Notizie

    Depuratore di Lecco: interventi per 1,2 milioni di euro. «Qualità dell'acqua migliorata»

  • Notizie

    Treni: «con il cambio di orario puntualità salita oltre l'82%»

  • Cronaca

    Scarico a lago non autorizzato, 6.000 euro di multa al Comune di Olginate

I più letti della settimana

  • Le cinque camminate sul lago più belle nel Lecchese

  • Bosisio Parini: donna trovata morta in via Vittorio Veneto

  • Ribaltamento all'interno dell'attraversamento: chiusa la galleria in direzione Milano

  • Frustato perchè non abbastanza produttivo: giovane lavoratore si licenzia e denuncia il caso

  • Incendio in una ditta in Via Arlenico, in azione i Vigili del fuoco

  • «Padelli, sono lecchese come te. Mi dai la maglia?». E il portiere risponde presente

Torna su
LeccoToday è in caricamento