Valchiavenna: paura per due arrampicatori, rimasti coinvolti in un incendio. Salvati dai tecnici del CNSAS

L'ennesimo rogo di questi giorni ha rischiato di mietere delle vittime a San Giacomo Filippo

Il fronte dell'incendio, che ha rischiato di compiere due vittime

Oggi pomeriggio, sabato 5 gennaio 2018, alle 14.30 il Soccorso alpino, stazione di Chiavenna, è stato allertato per intervenire con i Vigili del fuoco del Comando di Sondrio sulle vie di roccia situate in comune di San Giacomo Filippo, all'imbocco della Val d'Avero.

Pericolo incendi: prolungata l'allerta di codice rosso nel nord della Lombardia

Paura per due arrampicatori

Due arrampicatori erano in serie difficoltà perché un incendio li aveva sorpresi, bruciando le corde che stavano utilizzando durante l’arrampicata. I tecnici del Cnsas, in collaborazione con il Sagf - Soccorso Alpino Guardia di finanza e i Vigili del fuoco li hanno raggiunti e calati in sicurezza. Una volta giunti, a valle, i due alpinisti, residenti in Brianza, sono stati portati illesi all'ambulanza per accertamenti. L’intervento si è concluso alle 16,00.

La notizia su SondrioToday.it

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Meteo

    Attesi temporali forti: scatta l'allerta maltempo sul Lecchese

  • Notizie

    Balneazione, apre a Dervio il primo lido attrezzato del paese

  • Eventi

    Cosa fare nel weekend a Lecco e provincia

  • Notizie

    Vismara di Casatenovo, Piazza: «Nessun ritardo da Regione Lombardia»

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Valassina: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Derby Como-Lecco: Merli Sala aggredito davanti ai propri figli

  • Accusa malore alla guida: conducente dell'autobus in ospedale

  • Lecco piange per l'ultimo saluto a Daniele Della Bella, giovane morto sul lavoro

  • Statale 36. Auto in fiamme a Costa Masnaga, intervengono i soccorsi

Torna su
LeccoToday è in caricamento