Affidata la perizia psichiatrica a carico dell'aggressore delle due donne in stazione

Questa mattina l'udienza in Tribunale a Lecco. Il giudice vuole sapere se l'uomo fosse capace di intendere e di volere. Al termine, il 24enne originario del Togo ha potuto riabbracciare la madre

Un frame del video che riprende la brutale aggressione avvenuta nel sottopasso della stazione a Lecco.

È stato affidato questa mattina in Tribunale a Lecco l’incarico per effettuare la perizia psichiatrica nei confronti di A.H.C., l’uomo che il 9 settembre scorso aggredì brutalmente due donne nel sottopasso della stazione cittadina. Il 24enne, straniero originario del Togo e regolarmente in Italia con permesso di soggiorno, era già stato trasferito nei giorni scorsi in carcere a Monza a seguito della revoca dei domiciliari inizialmente concessi subito dopo l’arresto da parte degli agenti della Polizia Ferroviaria.

In carcere l'aggressore delle due donne in stazione a Lecco

La perizia verrà effettuata da un professionista lecchese, il dottor Giuseppe Giunta che, come richiesto dal giudice, dovrà stabilire se l’aggressore può stare in Giudizio e se al momento del fatto commesso era capace di intendere di volere. Entro l’11 ottobre prossimo, eccetto eventuali rinvii motivati, si dovrà tornare in aula con l’esito dell’analisi psichiatrica per valutare i prossimi passi procedurali. Al termine dell’udienza di oggi A. H. C. ha potuto riabbracciare la madre che ha voluto essere presente a Palazzo di Giustizia per vedere il figlio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollo auto: ecco cosa cambia nel 2020

  • La terra trema: in serata terremoto rilevato nel territorio di Ello

  • Barzio: tragedia sullo Zucco Angelone, arrampicatore cade durante la scalata e perde la vita

  • Satech si amplia con una nuova sede e trenta assunzioni per il 2020

  • Offerte di lavoro, Sport Specialist assume personale nel Lecchese: come candidarsi

  • Tragedia a Osnago: attraversa i binari e muore sotto il treno

Torna su
LeccoToday è in caricamento