Fermato 30enne: a comprare la droga lo accompagnava la madre in auto

Sorpresi con lo stupefacente in località Chiari di Dervio dagli agenti della neocostituita Polizia locale associata Alto Lario. Cassinelli: «Contrasteremo lo spaccio con ogni mezzo»

Lo stupefacente il materiale sequestrato

Veniva portato ad acquistare droga con l'auto dalla madre. La Polizia locale associata Alto Lario, nata da pochi giorni dopo la sottoscrizione della convenzione, ha avviato le attività di controllo del territorio sotto la guida del comandante Edoardo Di Cesare.

Gli agenti di Colico e Dervio hanno organizzato un'operazione in località Chiari a Dervio dove è stato fermato un 30enne risultato in possesso di 7 grammi di cocaina ed eroina a seguito di perquisizione personale. I vigili, appostati, hanno potuto individuare l'auto da cui il giovane è sceso per recarsi in una delle aree di spaccio. Le verifiche successive al fermo hanno interessato anche la donna che era al volante del veicolo, risultata la madre del 30enne. 

La donna in un primo momento ha negato agli agenti di sapere che il luogo fosse un'area nota per lo spaccio, sostenendo che il figlio dovesse incontrare alcuni amici, ma è poi caduta in contraddizione diverse volte ammettendo di conoscere i motivi della presenza del figlio nella zona. Le indagini sono così proseguite al fine di perseguire gli spacciatori nella zona boschiva. 

Sorpresa con la droga in piazza nel giorno del suo sedicesimo compleanno

«Abbiamo promesso ai cittadini - afferma il sindaco di Dervio Stefano Cassinelli - tolleranza zero sul fronte droga. Negli ultimi anni il problema è diventato sempre più grande nell'indifferenza e così lo Stato sta perdendo il controllo di intere aree di territorio. Questo non è ammissibile, ci sono donne che non vanno a portare la pattumiera per paura e la nostra Amministrazione non intende accettare questa situazione senza reagire con ogni strumento disponibile. Doveroso ringraziare gli agenti della Polizia locale che hanno interamente gestito l'operazione con professionalità e coraggio». 

Gilardi: «Aumenteremo il personale in servizio»

La Polizia locale Alto Lario ha effettuato anche una serie di controlli anti droga sul territorio di Colico e il sindaco Monica Gilardi sottolinea: «Aver creato la polizia associata ci permette di utilizzare al meglio il personale disponibile anche per attività che generalmente non sono effettuate dalla Polizia locale. Colico e Dervio hanno avviato le procedure per aumentare il numero di agenti in servizio al fine di affrontare anche questo tipo di emergenza che noi non intendiamo sottovalutare». L'attività di controllo, fanno sapere le Amministrazioni comunali, proseguirà in stretta collaborazione anche con le altre forze dell'ordine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: 89 casi in Lombardia. Domenica si ferma tutto lo sport anche a Lecco

  • Coronavirus: scuole chiuse nel Lecchese, supermercati presi d'assalto. Al "Manzoni" il contagiato valtellinese

  • Coronavirus: 173 casi in Lombardia, sei decessi. Migliorano le condizioni del giovane al "Manzoni". Treni: -60%

  • In arrivo ordinanza della Regione per chiudere le scuole in Lombardia

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

Torna su
LeccoToday è in caricamento