"Manzoni", continua la carenza di personale: l'ultimo caso in chirurgia

La testimonianza: "Mia suocera ricoverata e dimessa senza l'intervento necessario"

L'Ospedale "Manzoni" di Lecco: si torna a parlare delle carenze di personale

Dopo le polemiche dei mesi scorsi per via delle infinite code al Pronto Soccorso, si torna a parlare dell'ospedale "Manzoni". Questa volta, però, a venir messo sotto la lente d'ingrandimento è il reparto di chirurgia. I problemi di carenza di personale, infatti, stanno tenendo alto il livello di tensione tra lavoratori e, soprattutto, utenti del nosocomio di via dell'Eremo a Lecco.

"Mia suocera necessita di un intervento di chirurgia - ci spiega un lettore - e, a tal proposito, è stata ricoverata in ospedale lo scorso mercoledì 15. Il problema? E' stata dimessa il giorno successivo (giovedì, ndr) senza subirlo, questo per via dei grossi problemi di personale che ci sono nella struttura. Su dieci sale operatorie ne funzionano solo quattro, grave è anche la carenza di anestesisti. Informandomi ho poi scoperto che questo non è un caso isolato, tutt'altro. Non è accettabile che nella nostra città ci siano ottimi medici, costretti però a lavorare come in un ospedale da campo. Anzi, è scandaloso."

Una testimonianza, questa, che certifica una situazione di continua emergenza, purtroppo non prossima ad una soluzione.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti