Marina Anghileri ritorna a Valmadrera e racconta il suo impegno in Africa

La dottoressa è stata per anni in Mozambico come volontaria. Il Centro Culturale Fatebenefratelli ha ospitato una serata dedicata alla sua attività

Marina Anghileri, a destra

Un folto pubblico era presente all’auditorium del Centro Culturale Fatebenefratelli per prendere parte all'incontro promosso dal Cuamm, organizzato per presentare le attività svolte, in quella particolare della dottoressa Marina Anghileri, negli ultimi anni attiva in Mozambico dopo essere stata in Uganda. Ha introdotto l'incontro il sindaco di Valmadrera Antonio Rusconi, che ha ricordato come sia un orgoglio per la comunità avere persone che aiutano gli ultimi e come la stessa dottoressa Anghileri abbia ricevuto negli anni scorsi contributi dal Fondo Beppe Silveri, lei che era stata molto amica di Beppe. Inoltre ha aggiunto come presto un'altra valmadrerese, Martina Delle Marchette, partirà con il Cuamm per uno stage di 6 mesi in Uganda.

Il dottor Giovanni Molinari del Cuamm Lecco ha poi ricordato le tante persone, molte presenti all'incontro, che sono partiti dal territorio lecchese in questi 22 anni per portare sollievo a molte popolazioni africane. Da Padova, a portare la voce del Cuamm nazionale, è poi intervenuto don Dante Carraro, da 25 anni in Africa, che ha ricordato l'importanza di formare medici e ostetriche a livello locale e il grande ciclone tropicale che ha colpito proprio il Mozambico, dove ha operato proprio Marina Anghileri, che ha parlato della costruzione di un reparto di maternità presso il Centro di salute di Linde. Ha poi ripercorso il suo ventennale impegno in Africa tra Angola e Mozambico.

Ha coordinato la serata con grande abilità la nota giornalista Anna Pozzi, che ha visitato spesso il mondo missionario dell'Africa, anche in collaborazione con il Cuamm.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire i vetri del box doccia

  • Come pulire il lavello in acciaio: rimedi naturali

  • Iniziare la mattina con acqua e limone sì o no?

  • Aree verdi nel Lecchese: 5 mete ideali per stare a contatto con la natura

I più letti della settimana

  • Maltempo, quasi mille evacuati in provincia. Chiesto lo stato di emergenza

  • Troppi batteri nell'acqua del lago e motivi di sicurezza: vietato fare il bagno in tre spiagge del Lecchese

  • Assorbenti, coppette mestruali e sex toys: ecco il primo negozio dedicato alla vagina

  • Chicchi di grandine come noci piovono su valle San Martino e Brianza

  • Dervio. Accusa malore mentre è in auto: grave uomo anziano

  • Macigni sulla carreggiata e crolli: chiusa la strada per Morterone

Torna su
LeccoToday è in caricamento