Masso pericolante sulla strada per il San Martino, intervento dei Vigili del fuoco

Una squadra dei pompieri di Lecco in azione questa mattina per monitorare la situazione. Frane: ancora chiuse la strada alla Rocca e la SP72 a Bellano

La zona del masso pericolante, "off limits"

La situazione idrogeologica del territorio, dopo le abbondanti piogge dei giorni scorsi, continua a preoccupare. Questa mattina si è reso necessario l'intervento dei Vigili del fuoco del comando di Lecco per un masso pericolante in Via Paradiso, lungo il sentiero che conduce al San Martino. I pompieri stanno valutando la situazione per mettere in sicurezza il versante, un tratto di sentiero è stato interdetto al passaggio. Sul posto anche una pattuglia della Polizia locale di Lecco.

Maltempo sulla Lombardia, Regione chiede stato di calamità

Dopo gli smottamenti e la caduta di alberi la scorsa settimana, resta ancora chiusa la strada alla Rocca a Valmadrera (nelle foto di Matteo Bonacina). L'ordinanza del Comune impone la messa in sicurezza ai proprietari dei terreni coinvolti entro dieci giorni, per scongiurare l'eventuale rischio di caduta sassi e ulteriore materiale sulla sede stradale.

A Bellano, dove il tratto di SP72 in località Tre Madonne è stata chiusa nella giornata di domenica, proseguono le operazioni per il disgaggio di alcuni massi in movimento dalla parete a monte della strada. La carreggiata è ancora chiusa e, come spiegato ieri dal sindaco Antonio Rusconi, occorrerà attendere almeno un paio di giorni per la conclusione della operazioni prima della possibile riapertura.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento