"Metastasi", arresti domiciliari per Ernesto Palermo

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di revoca del carcere presentata dai legali del professore

Arresti domiciliari per Ernesto Palermo, ex consigliere del Comune di Lecco imputato nel processo nato dall'inchiesta "Metastasi".

Il Gip del tribunale di Milano, Roberto Arnaldi, ha accolto l'istanza di revoca della misura carceraria preesentata dai legali di Palermo, che da giovedì 11 dicembre è tornato a casa, dopo quasi 9 mesi di custodia in carcere.

Palermo, insegnante ed ex consigliere del Partito democratico a palazzo Bovara, è accusato di diversi reati, fra i quali estorsione, associazione a delinquere di stampo mafioso, corruzione e turbativa d'asta. Comparirà in tribunale il 19 gennaio 2015 per la prima udienza del processo con rito abbreviato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Garlate, rapina a mano armata alle Poste: si cerca il malvivente

    • Meteo

      Meteo: settimana di bel tempo, peggiora da venerdì

    • Cronaca

      Lecco, incidente sul Lungolario Piave: scooterista in ospedale

    • Cronaca

      Raccolta indifferenziata: stop ai sacchi neri, altrimenti «pesanti sanzioni»

    I più letti della settimana

    • Incidente mortale a Calco: la vittima è il giovane Jerry Folci

    • Oliveto Lario, incidente sulla Ss 583: un morto e cinque feriti

    • Incidente fatale a Onno: morto un centauro 28enne

    • Dopo il Portogallo, l'Italia: Chiara e Serena spose a Lecco

    • Non registrano i clienti: denunciati 7 titolari di B&B e case vacanza

    • Incidente sul lavoro a Oggiono, operaio perde due dita

    Torna su
    LeccoToday è in caricamento