"Metastasi", arresti domiciliari per Ernesto Palermo

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di revoca del carcere presentata dai legali del professore

Arresti domiciliari per Ernesto Palermo, ex consigliere del Comune di Lecco imputato nel processo nato dall'inchiesta "Metastasi".

Il Gip del tribunale di Milano, Roberto Arnaldi, ha accolto l'istanza di revoca della misura carceraria preesentata dai legali di Palermo, che da giovedì 11 dicembre è tornato a casa, dopo quasi 9 mesi di custodia in carcere.

Palermo, insegnante ed ex consigliere del Partito democratico a palazzo Bovara, è accusato di diversi reati, fra i quali estorsione, associazione a delinquere di stampo mafioso, corruzione e turbativa d'asta. Comparirà in tribunale il 19 gennaio 2015 per la prima udienza del processo con rito abbreviato.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vercurago, smottamento sulla provinciale: chiusa la Lecco-Bergamo

  • Meteo

    Il maltempo non è finito: è ancora allerta in provincia di Lecco

  • Cronaca

    Lecco, cede la fognatura: chiusa Via Monte Sabotino

  • Video

    Video | Lecco, l'impressionante muro d'acqua che ha colpito il rione Santo Stefano

I più letti della settimana

  • Nubifragio su Lecco, superata la soglia d'allerta: chiuso il sottopasso di Corso Carlo Alberto

  • Valmadrera, colto da malore davanti a casa: è gravissimo

  • Ubriaco lancia bottiglie di vetro contro le vetrate di un negozio di Lecco

  • Tragedia sul Mont Dolent: morto Gian Attilio Beltrami

  • Balneabilità: i lidi del ramo di Lecco dove si può fare il bagno

  • Lecco, sicurezza e decoro urbano: ordinanza del sindaco

Torna su
LeccoToday è in caricamento