"Metastasi", arresti domiciliari per Ernesto Palermo

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di revoca del carcere presentata dai legali del professore

Arresti domiciliari per Ernesto Palermo, ex consigliere del Comune di Lecco imputato nel processo nato dall'inchiesta "Metastasi".

Il Gip del tribunale di Milano, Roberto Arnaldi, ha accolto l'istanza di revoca della misura carceraria preesentata dai legali di Palermo, che da giovedì 11 dicembre è tornato a casa, dopo quasi 9 mesi di custodia in carcere.

Palermo, insegnante ed ex consigliere del Partito democratico a palazzo Bovara, è accusato di diversi reati, fra i quali estorsione, associazione a delinquere di stampo mafioso, corruzione e turbativa d'asta. Comparirà in tribunale il 19 gennaio 2015 per la prima udienza del processo con rito abbreviato.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Carnevalone 2019: Re Resegone è Mario Servillo, Regina Grigna Maria Giusto

  • Economia

    Prezzi al consumo a gennaio 2019: rincari per casa e strutture ricettive

  • Sport

    "Bione", partito il primo lotto dei lavori: mani sull'area esterna

  • Cronaca

    Colpito in testa da un grosso ramo: trauma cranico per anziano

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: investimento in stazione, un uomo perde la vita

  • Diversi incidenti nel pomeriggio: traffico in tilt a Lecco e dintorni

  • Forze dell'ordine all'inseguimento di un'auto in fuga lungo la Lecco-Bergamo

  • Donna di 44 anni precipita e muore durante un'escursione sul Legnone

  • Incidente sulla Lecco-Ballabio, coinvolti quattro ragazzi

  • "Linea Verde" fa capolino in città e sul lago: la puntata sulla Rai a marzo

Torna su
LeccoToday è in caricamento