Morte Pischedda, la famiglia: «No alle speculazioni sulla tragedia che ci ha colpito»

La nota del padre di Francesco, agente della Polstrada di Bellano morto ad inizio febbraio 2017

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LeccoToday

Per caso sono incappato nell'intervista integrale rilasciata dall'ex compagna di Francesco, in data 22 c.m., al quotidiano "La Provincia di Lecco". Sono rimasto allibito nel leggerne il contenuto non veritiero di questa intervista .
In noi è vivo il ricordo di un figlio, di un fratello... di un Uomo di Stato che non avrebbe apprezzato tali singolari rivelazioni, anche considerato la sofferenza che ha patito per la separazione dalla compagna (avvenuta a novembre 2016) e sopratutto dalla figlia.
Ormai Francesco da tempo viveva nella solitudine di un alloggio della Caserma, con grandi difficoltà ad incontrare la piccola, a causa del conflitto con la ex compagna.
Non permetteremo a nessuno l'utilizzo, per qualsivoglia finalità, della tragedia che ha colpito la nostra famiglia e della grande solidarietà che la gente d'Italia ha dimostrato a Francesco ed alla sua bambina.

Il padre di Francesco

Torna su
LeccoToday è in caricamento