Orrore a Lierna, oca decapitata sulla spiaggia: «È stato un cane senza guinzaglio»

Da anni il simpatico animale faceva compagnia agli avventori della Riva Nera. Il sindaco: «La compagna, disperata, è stata "adottata" da un giovane del paese»

Le due oche liernesi (Foto ALBERTO LOCATELLI)

Fa discutere a Lierna il ritrovamento di un'oca decapitata sulla spiagga della Riva Nera. L'episodio ha commosso l'intera comunità: l'animale ucciso, infatti, era ormai diventato - insieme a un'altra oca - una sorta di mascotte della zona. Non si tratta però di un macabro gesto perpetrato da un uomo, almeno non direttamente: gli accertamenti effettuati sull'oca hanno permesso di stabilire che a causarne lo sgozzamento sia stato quasi certamente un altro animale, con ogni probabilità un cane.

Lierna, installate nuove telecamere in Via Parodi e in Via Olcianico

«Abbiamo provato a verificare attraverso le immagini della videosorveglianza del pontile vicino, ma non puntavano su quella zona - spiega a Lecco Today il sindaco di Lierna Silvano Stefanoni - I rilevamenti sono stati effettuati dalla Polizia locale e dalla Polizia provinciale (competente in materia faunistica, ndr) e hanno stabilito che la morte è stata causata da un animale libero, si presume un cane. Purtroppo non è colpa dei cagnoni ma dei bipedi che non li tengono a guinzaglio».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Abbadia: gatto impallinato muore dopo agonia

Sul dramma, però, si è sovrapposta una storia commovente in senso positivo. «L'oca rimasta sola è disperata - prosegue Stefanoni - e per adesso è stata presa in consegna da un ragazzo liernese che l'ha adottata temporanemente, portandola insieme alle sue quattro oche. Un gesto bellissimo. Il dispiacere per i liernesi è grande perché questi due animali facevano compagnia agli avventori della spiaggia ed erano rispettati da tutti. È un gesto aberrante, sarebbe auspicabile rintracciare il proprietario del quattro zampe e sanzionarlo pesantemente». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Ritrovata e affidata alla famiglia la minorenne scomparsa da Rogeno

  • Mandello, transenne e code intorno alle aree a lago off limits

Torna su
LeccoToday è in caricamento