Possesso e fabbricazione di documenti falsi, arrestato 36enne a Oggiono

Sull'uomo, individuato insieme a un'altra persona su un'auto intestata a un prestanome, pendeva un ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bologna. Sequestrati oltre 2.400 euro in contanti

(Foto di repertorio)

Nella giornata di ieri, 30 ottobre, i Caraibinieri della stazione di Oggiono sono stati impegnati in un'attività di monitoraggio e controllo delle aree boschive a ridosso della SS36 notoriamente bazzicate da spacciatori e clienti.

Coltivavano e spacciavano droga: arrestati tre gemelli valsassinesi

Il controllo ha permesso di arrestare uno dei due individui, K.A., classe 1983, senza fissa dimora sul territorio nazionale, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Bologna il 19 febbraio 2015, dovendo scontare l'uomo una pena di 1 anno e 6 di reclusione per il reato di possesso e fabbricazione di documenti falsi, commesso a Bologna nel settembre 2007.

Nel corso della perquisizione del veicolo i Carabinieri di Oggiono hanno inoltre sottoposto a sequestro 2.458,50 euro in contanti, somma della quale i due marocchini non hanno saputo giustificare il legittimo possesso. K.A. è stato pertanto associato alla Casa Circondariale di Lecco, a disposizione dell'autorità giudiziaria bolognese che ne aveva ordinato la cattura nel febbraio 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Trovato un cadavere nell'Adda: si teme sia quello di Nicola Scieghi

Torna su
LeccoToday è in caricamento