Polfer: controllate quasi tremila persone in una settimana, quattro sono state arrestate

Gli agenti lombardi hanno elevato circa cinquanta denunce nel corso degli ultimi sette giorni: tutti i dati sull'attività

2.707 persone identificate, di cui 918 stranieri (11 iregolari), 40 contravvenzioni elevate, 4 arrestati, 49 denunce in stato di libertà, 34 nei confronti di stranieri, 603 pattuglie mobilitate nelle stazioni della regione, 517 treni scortati e 55 servizi antiborseggio a opera della Polizia Ferroviaria.

Deruba e minaccia un compagno di classe, poi tenta la fuga all'estero: fermato dalla Polfer con due complici

Quattro persone arrestate: i casi in dettaglio

E' gambiano di 20 anni il cittadino straniero arrestato per detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Un operatore, libero da servizio, intento a passeggiare in una centrale via di Milano, ha ricevuto l'offerta di acquisto di stostanza stupefacente dal giovane. Fermato, è stato poi arrestato in quanto trovato in possesso di alcune dosi di marijuana e hashish, confezionate e pronte per la vendita al dettaglio.

A bordo di un treno regionale è stato invece arrestato un 24enne nigeriano per non aver declinato le proprie generalità al capotreno, per poi fuggire alla vista degli operatori della Polfer di Treviglio intervenuti.

Tenta di rivendere alla vittima il telefono rubato: arrestato 

Altri due fermati per possesso e spaccio di droga

Gli agenti di stanza a Bovisa hanno proceduto all'arresto di un trentenne gambiano, trovato dormiente da una guarda giurata all'interno della stazione. Chiesto l'intervento dei sanitari, credendo che il soggetto non si sentisse bene, lo stesso ha invece rifiutato.
Accompagnato all'esterno della stazione, perchè vicini all'orario di chiusura, poco dopo ha inveito contro gli operatori e contro la guardia giurata. Durante le procedure per l'esatta identificazione, il soggetto ha aggredito tutti i presenti tentando la fuga. Fermato, è stato perquisito e trovato in possesso di circa undici grammi di marijuana. Con precedenti per reati contro la Pubblica Amministrazione, è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale e denunciato per possesso di presunta sostanza stupefacente.

VIDEO | Calolzio: pazzo prova a investire delle persone in stazione, poi scappa nel buio

Da ultimo, gli operatori dell'Ufficio Scorte del Compartimento Polfer, hanno proceduto all'arresto di un ventunenne nigeriano. Durante un servizio di scorta a bordo treno hanno notato lo straniero agitarsi alla vista dei poliziotti, che gli hanno allora chiesto i documenti. Sin da subito è apparso poco collaborativo.
Avendo al seguito un grosso zaino, gli agenti gli hanno chiesto cosa contenesse. Non togliendo i vestiti che erano in superficie, ma spostandoli solamente, ha contribuito a insospettire ulteriormente il personale di polizia, che, perquisendo accuratamente lo zaino, ha rinvenuto 180 grammi di marijuana, suddivisa in sette dosi già pronte per la vendita. Accompagnato presso gli uffici della Polfer, è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Addio cara mamma, sei stata una donna fortissima»

  • Usmate Velate, schianto tra due auto sulla Provinciale: morto un lecchese di 26 anni

  • I pendolari Trenord lanciano il loro "sciopero": «Un mese tutti senza biglietti e abbonamenti»

  • Lurago D'Erba: incidente mortale, muore una donna di Brivio

  • Nasce a Pescarenico il centro specialistico "Progetto futura infanzia"

  • Scatta l'allerta meteo: si abbassa la quota neve anche nel Lecchese

Torna su
LeccoToday è in caricamento