Rodacciai, 15 borse di studio per i figli dei dipendenti più meritevoli

Rodacciai ha consegnato 15 borse di studio (del valore di 620 euro ciascuna) ad altrettanti ragazze e ragazze dai 15 ai 26 anni

I 15 ragazzi e ragazze con eccellenti risultati alle superiori e all'università che hanno ricevuto le borse di studio

Anche quest’anno, all’interno della contrattazione di secondo livello, Rodacciai ha consegnato 15 borse di studio (del valore di 620 euro ciascuna) ad altrettanti ragazze e ragazze dai 15 ai 26 anni, figli e figlie dei dipendenti, che si sono distinti per meriti scolastici.

Dopo i saluti di Giuseppe Borgonovo, sindaco di Bosisio Parini, che come ogni anno ospita negli spazi del Centro Studi del Comune la cerimonia di consegna delle borse di studio, la parola è passata al dottor Mauro Califano, responsabile del personale di Rodacciai che, tra Bosisio Parini e Sirone, occupa circa 600 addetti.

“Quest’anno, per accompagnare la consegna delle borse di studio, ho scelto un libro di Beppe Severgnini che mi è parso particolarmente interessante: “Italiani di domani” – ha esordito il dottor Califano - Tolleranza, tenacia, tempismo, talento, totem, tenerezza… sono le parole che ricorrono in questo testo, tutti argomenti che vanno a toccare parti essenziali del vostro percorso di vita e professionale. Tengo molto al concetto di tolleranza, che credo debba essere sviluppato da noi tutti e che è di grande attualità. Dobbiamo “fabbricare” una società in cui la tolleranza venga presa come punto di riferimento. Essere tolleranti significare dare spazio alle idee di tutti”.

Sono quindi intervenuti due professionisti nell’ambito della psicologia comportamentale, la dottoressa Granelli e il dottor Bressi, che hanno dato i loro preziosi consigli ai ragazzi e alle ragazze presenti, e due rappresentanti del sindacato aziendale, che hanno evidenziato come questi studenti e studentesse abbiano saputo conciliare la spensieratezza con il rispetto degli impegni.

Sul fronte dei premiati, Greta Vegetti, neolaureata in Mediazione linguistica, all’attivo anche un anno all’estero, ha commentato: “Ho sempre scelto di testa mia, i miei genitori sono stati fondamentali ma le mie decisioni le ho portate avanti da sola. Ho “sudato” e penso di aver meritato quel che ho conseguito. Quello che sono oggi lo devo anche al percorso scolastico e all’università”.

Plant di Bosisio Parini:

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

1 -  PROSERPIO Valentina, figlia di Giorgio

2 - CARLUCCI Caterina, figlia di Pietro

3 - CANALI Mattia, figlio di Marco

4 -  MASON Simone, figlio di Giancarlo

5 - GUARINO Aurora, figlia di Salvatore

6 - RODA Susanna, figlia di Felice

UNIVERSITA’

7 - VEGETTI Greta, figlia di Alessandro

8 - SOLA Simone, figlio di Giancarlo

9 - BIANCO Maria, figlia di Agostino

10 - VIGANO’ Carlo, figlio di Giorgio

11 - BAZZI Monica, figlia di Umberto

12 - COLOMBO Camilla, figlia di Massimo

Plant di Sirone:

SCUOLE SECONDARIE DI SECONDO GRADO

1 - MASULLO Sara, figlia di Errico

2 - SCIALO’ Carlotta, figlia di Antonio

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

3 - MAMBRETTI Alessia, figlia di Massimiliano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gessate saluta Elena e Diego, privati della loro vita dalla follia omicida del padre: «Ciao nanetti»

  • Valmadrera, tragedia sul Sentiero delle Vasche: ritrovato un corpo senza vita

  • Mandello piange Marco Maggioni, scomparso a 55 anni

  • Multa fino a 1.500 euro per chi pesca un siluro e non lo ammazza

  • Ritrovata e affidata alla famiglia la minorenne scomparsa da Rogeno

  • Mandello, transenne e code intorno alle aree a lago off limits

Torna su
LeccoToday è in caricamento