Dopo lo smottamento a Cremeno, riaperto il tratto di strada Provinciale 64

A distanza di due settimane dalla chiusura, la Provincia revoca l'ordinanza: effettuati gli interventi sul versante, ripristinata la barriera paramassi danneggiata

Riaperta la strada Provinciale 64 Prealpina Orobica nel comune di Cremeno, in località Casere. L'arteria viabilistica era stata chiusa al transito veicolare lo scorso 4 aprile 2019 a causa di uno smottamento di materiale sciolto e ceppaie che avevano invaso la carreggiata. L'instabilità di ulteriore materiale, e la necessità di ripristinare un tratto di barriera paramassi divelta dal crollo, avevano indotto l'Amministrazione provinciale a disporre il divieto di transito, revocato nella giornata di oggi, 18 aprile 2019.

Dopo i sassi sul viadotto, riapre la SS36 a Dervio

«Tenuto conto - si legge fra le motivazioni della revoca dell'ordinanza n° 14/2019 - della successiva ordinanza del sindaco del Comune di Cremeno (n° 4 del 09/04/2019) che ha disposto ai proprietari dei mappali oggetto di smottamento, posti a monte della strada provinciale, l'obbligo di provvedere allo scoronamento e livellamento del versante di frana, con asportazione del materiale e disgaggio delle porzioni instabili». I proprietari, come comunicato lo scorso 11 aprile, hanno avviato le operazioni richieste, mentre la Provincia ha provveduto a ricostruire il tratto di barriera divelto.

Dalle 17.30 di oggi, giovedì, sulla Sp64 è stato dunque ripristinato il regolare transito veicolare in località Casere, fra Maggio e Cremeno, all'altezza del pk 0+250.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lecco celebra il patrono San Nicolò

  • Crandola Valsassina: trovato morto nella vasca da bagno Vittorio Galluzzi

  • Scompare dopo la festa dei coscritti: ore di angoscia per Nicola Scieghi, si cerca nell'Adda

  • Gli occhi della Prefettura sul "Cermenati": messi i sigilli con "un'antimafia" al bar del centro

  • Ristoratori egiziani donano l'incasso all'ospedale di Lecco: «Il nostro grazie alla vostra sanità»

  • Nuovo digitale terreste 2020: cosa cambia per gli utenti

Torna su
LeccoToday è in caricamento