Sicurezza sui treni, i lettori chiedono più servizi di prevenzione delle forze dell'ordine

È l'opzione più gettonata nel nostro sondaggio sulle iniziative per arginare gli episodi di criminalità e violenza sui convogli, preferita all'aumento della vigilanza privata

La Polizia Ferroviaria (Foto www.poliziadistato.it)

Più forze dell'ordine e più interventi di prevenzione del crimine. I nostri lettori hanno risposto al sondaggio lanciato da queste colonne lo scorso 24 maggio. Semplice la domanda proposta: quale scegliereste fra le iniziative proposte per incrementare il livello di sicurezza?

Il tema è la criminalità sui treni, con un crescente numero di episodi di cronaca, di cui vi rendiamo conto ogni giorno, che spaventa la cittadinanza e inquieta istituzioni e forze dell'ordine.

E proprio su questo aspetto si è concentrata in particolare l'opinione dei nostri lettori (il sondaggio ha raccolto diverse centinaia di voti), che auspicano un incremento del numero di agenti e militari sui convogli e delle - già numerose - operazioni di prevenzione e contrasto del crimine lungo le reti ferroviarie. L'opzione "Aumentare i servizi di prevenzione delle forze dell'ordine sui convogli" ha totalizzato infatti il 43% dei voti, risultando così l'opzione più gettonata.

La testimonianza: «Ecco com'è fare il capotreno»

Al secondo posto "Aumentare numericamente la vigilanza privata sui treni" con il 33% delle preferenze totali. Meno quotate le ipotesi "Fornire al personale ferroviario strumenti per l'autodifesa (esempio: spray al peperoncino)", 17%, "Implementare la videosorveglianza a bordo dei treni e nelle stazioni", 6%.

Più controlli delle forze dell'ordine, dunque, compatibilmente con le risorse disponibili: questo il concetto espresso dai lettori che hanno votato il sondaggio. Va ricordato che la stessa Trenord ha recentemente annunciato l'ingresso in servizio nel 2018 di 80 macchinisti e 80 capitreno che consentiranno di aumentare la presenza del personale a bordo dei convogli ferroviari. La questione sicurezza del trasporto pubblico è al vaglio inoltre della Regione Lombardia.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecco usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul Legnone: scomparso stimato professore di Chimica dell'Università Bicocca

  • Coronavirus: quarantasette casi in Lombardia, morta una donna. Università chiuse fino a marzo. Due casi nel Milanese

  • Nuova interdittiva antimafia del Prefetto: colpiti "Lungolago" e "Tabula Rosa"

  • Coronavirus, nuovo bollettino: quattordici contagiati, MilanoToday intervista il paziente "zero"

  • Doppio furto all'interno del centro commerciale: fermato giovane pregiudicato

  • Autovelox mobili sulla Statale 36: ecco quando sono in programma i controlli

Torna su
LeccoToday è in caricamento