Airuno, arrestato e condannato spacciatore di cocaina

L'uomo sconterà due anni al carcere di Pescarenico

È stato fermato durante un controllo ad Airuno dagli agenti della polizia stradale, che lo hanno arrestato per spaccio di stupefacenti.

A finire in manette Y.G., 39enne cittadino italiano e di origine sudanese residente in provincia di Monza, intorno all'1:30 di ieri 14 novembre: vedendo i poliziotti avvicinarsi, l'uomo è fuggito, gettando un sacchetto di chellophane nel giardino di un condominio.

Gli agenti gli sono corsi dietro e, dopo averlo bloccato, sono riusciti a recuperare anche il sacchetto, dentro cui hanno trovato 10 dosi di cocaina già pronte per essere vendute. Addosso all'uomo, già noto alle forze dell'ordine, i poliziotti hanno trovato anche due telefoni cellulari e denaro contante i banconote di piccolo taglio.

Nella tarda mattinata di ieri il pusher è stato processato per direttissima e condannato a 2 anni e 2 mesi di carcere, che sconterà nella casa circondariale di Pescarenico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo: dal San Martino si stacca una frana, nessun danno alle abitazioni

  • Guida Michelin, il Lecchese si conferma: "Porticciolo" e "Pierino Penati" rimangono stellati

  • Merate: scomparsa Tatiana Malikova, cittadina russa residente in una struttura ricettiva

  • Civate: pescatori trovano resti umani nel lago di Annone, indagano le forze dell'ordine

  • Statale 36: chiusa la Lecco-Ballabio, traffico in tilt in città

  • Le migliori scuole della provincia di Lecco: i risultati per ogni indirizzo

Torna su
LeccoToday è in caricamento