Airuno, arrestato e condannato spacciatore di cocaina

L'uomo sconterà due anni al carcere di Pescarenico

È stato fermato durante un controllo ad Airuno dagli agenti della polizia stradale, che lo hanno arrestato per spaccio di stupefacenti.

A finire in manette Y.G., 39enne cittadino italiano e di origine sudanese residente in provincia di Monza, intorno all'1:30 di ieri 14 novembre: vedendo i poliziotti avvicinarsi, l'uomo è fuggito, gettando un sacchetto di chellophane nel giardino di un condominio.

Gli agenti gli sono corsi dietro e, dopo averlo bloccato, sono riusciti a recuperare anche il sacchetto, dentro cui hanno trovato 10 dosi di cocaina già pronte per essere vendute. Addosso all'uomo, già noto alle forze dell'ordine, i poliziotti hanno trovato anche due telefoni cellulari e denaro contante i banconote di piccolo taglio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella tarda mattinata di ieri il pusher è stato processato per direttissima e condannato a 2 anni e 2 mesi di carcere, che sconterà nella casa circondariale di Pescarenico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia nel cuore della città: trovato senza vita il Pubblico Ministero Laura Siani

  • Statale 36: violento incidente a Nibionno, gravi le condizioni di due biker

  • Si ribaltano con l'automobile all'interno dell'Attraversamento: due feriti

  • Gesto estremo al parco Belvedere: tragedia nel rione di Santo Stefano

  • Morte Siani, gli investigatori sulle cause della scomparsa: «Prevale l'ipotesi del suicidio»

  • Bisone: grave incidente davanti al benzinaio, sessantenne ricoverato in codice rosso

Torna su
LeccoToday è in caricamento