Spaccio di cocaina e immigrazione clandestina: i carabinieri fermano due persone

I militari di Olginate, al termine di un'operazione condotta congiuntamente con la Polizia Locale, hanno frenato l'attività illecita di due cittadini marocchini: irregolare il presunto spacciatore

Nella giornata di martedì 18 giugno i Carabinieri della Stazione di Olginate hanno arrestato Abozid Zahir, 33enne cittadino marocchino, irregolare sul territorio nazionale, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Trovato con oltre un chilo di droga in auto: arrestato noto spacciatore dell'Alto Lago

Trovato con oltre quaranta grammi di cocaina

I Carabinieri, impegnati nell'attività di controllo del territorio all'interno del territorio comunale di Olginate, hanno eseguito, di concerto con la Polizia Locale di Olginate, una perquisizione domiciliare a carico dell’interessato, trovandolo in possesso di 40,5 grammi di cocaina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento dello stupefacente e centoventi euro in contanti, ritenuti provento dell’attività di spaccio.

Spaccio di droga, minacce e rapine: arrestato un giovane di Valmadrera

Denunciato un connazionale

Nell’occorso è stato anche denunciato alla locale Autorità Giudiziara un connazionale 51enne, residente sempre a Olginate, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, avendo fornito assistenza logistica al reo. L’arrestato nella mattinata di mercoledì è stato condotto presso il Tribunale di Lecco per il giudizio direttissimo: al termine dell'udienza il Giudice, nel convalidare l’arresto, ha disposto la misura cautelare in carcere.

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica

  • Dormire bene e svegliarsi di buon umore: ecco alcuni consigli

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Saldi 2019, diamo il via allo shopping intelligente: ecco cosa comprare

I più letti della settimana

  • Statale 36: ribaltamento nella galleria San Martino, lunghe code in uscita da Lecco

  • Il Nameless cambia location, Fumagalli: «E' sempre difficile fare scelte così»

  • Trovato senza sensi sulla statale Regina: grave ciclista lecchese

  • Vendeva vestiti contraffatti provenienti dalla Cina: sequestrate casa e auto a una lecchese

  • Nameless, ufficializzato il cambio di location: il festival si trasferisce ad Annone Brianza

  • Vandali sulla ciclopedonale. Il sindaco: «Tolgo la residenza a loro e ai genitori»

Torna su
LeccoToday è in caricamento