"Spese pazze" al Pirellone: le richieste di risarcimento della Regione

A processo anche i lecchesi Stefano Galli, Giulio Boscagli e Giulio De Capitani

Quasi 7 milioni di euro. È il risarcimento richiesto da Regione Lombardia ad assessori e consiglieri, ex ed ettuali, colpevoli di aver "gonfiato" i rimborsi regionali.

A processo, insieme ad altri 25 politici, accusati a vario titolo di truffa e peculato, anche i lecchesi Stefano Galli, ex capogruppi della Lega Nord, Giulio Boscagli, ex assessore nella Giunta di Roberto Formigoni, e Giulio De Capitani (LN).

Il Pirellone, che per quantificare il risarcimento somma i fondi percepiti irregolarmente e il danno d'immagine causato alla Regione, chiede a Galli 1.241.567,7 euro (con una provvisionale di circa il 50% del totale e il sequestro conservativo dei beni); a Boscagli una somma "provvisoria" di circa 116mila euro e di quasi 30mila euro a De Capitani.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Vercurago, smottamento sulla provinciale: chiusa la Lecco-Bergamo

  • Meteo

    Il maltempo non è finito: è ancora allerta in provincia di Lecco

  • Cronaca

    Lecco, cede la fognatura: chiusa Via Monte Sabotino

  • Video

    Video | Lecco, l'impressionante muro d'acqua che ha colpito il rione Santo Stefano

I più letti della settimana

  • Nubifragio su Lecco, superata la soglia d'allerta: chiuso il sottopasso di Corso Carlo Alberto

  • Valmadrera, colto da malore davanti a casa: è gravissimo

  • Ubriaco lancia bottiglie di vetro contro le vetrate di un negozio di Lecco

  • Tragedia sul Mont Dolent: morto Gian Attilio Beltrami

  • Balneabilità: i lidi del ramo di Lecco dove si può fare il bagno

  • Lecco, sicurezza e decoro urbano: ordinanza del sindaco

Torna su
LeccoToday è in caricamento