Uomo soccorso nel lago a Olcio e ricoverato in stato di ipotermia

Il 59enne è caduto in acqua dal cielo con un ultraleggero con il quale era decollato dall'aviosuperficie di Monte Marenzo. Le sue condizioni non sarebbero gravi. Sul posto anche Vigili del fuoco e carabinieri

I soccorsi nello specchio di lago davanti alla frazione di Olcio.

Un uomo è stato soccorso pochi minuti fa nel lago di Mandello e ricoverato in ospedale a Lecco in stato di ipotermia. Il paziente, 59 anni, è caduto in acqua con un ultraleggero. L'esatta dinamica dell'insolito incidente non è però ancora nota con precisione. Stando alle prime ricostruzioni, l'uomo, decollato dall'aviosuperficie in zona Adda alla frazione Levata di Monte Marenzo, sarebbe precipitato nel lago con il proprio idrovolante a seguito di una manovra sbagliata.

Pescate: sessantenne investito in via Roma

La certezza è che poco prima delle 10.30 di oggi, sabato 9 febbraio, è scattato l'allarme alla centrale del 118. Sul posto, tra la riva e lo specchio di lago della frazione di Olcio, sono intervenuti i Vigili del fuoco con la propria imbarcazione, l'ambulanza del Soccorso Mandellese, i carabinieri, e la Polizia locale. Il fatto è stato segnalato anche alla Prefettura di Lecco. Ora si sta cercando di ricostruire con maggiore precisione l'accaduto. Le condizioni dell'uomo, per fortuna, non sarebbero gravi. 

La nota dei pompieri

I Vigili del fuoco del Comando di Lecco sono intervenuti, oggi, per il soccorso del pilota di un aereo ultraleggero inabissatosi nel lago di Lecco a seguito di un atterraggio di emergenza, di fronte all’abitato di Mandello del Lario.

La richiesta di intervento è pervenuta presso la sala operativa alle ore 10.30 circa, e per il soccorso del pilota sono state inviate una squadra da terra a bordo di una autopompa e un’altra squadra con personale specializzato nel soccorso acquatico a bordo della pilotina.

In supporto delle squadre del Comando di Lecco, è stato richiesto l’intervento del nucleo sommozzatori dei Vigili del fuoco.

Una volta raggiunto il veivolo e accertato che il pilota fosse stato affidato alle cure dei sanitari, le squadre VV.F. si sono adoperate per il traino dell’ultraleggero presso un cantiere nautico dove sarà possibile provvederne al recupero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Venezia. Imbarcazione si schianta: morto il recordman Buzzi, ferito Invernizzi

  • Tragedia di Venezia: Nicolini è la seconda vittima lecchese. Invernizzi sotto osservazione

  • Valmadrera: si cerca Cesare Piras, visto l'ultima volta in città

  • Addio al genio Fabio Buzzi: ha scritto la storia della motonautica

  • Calolzio: gratta e vince 100.000 euro nella tabaccheria del centro

  • Resta bloccata con l'auto al passaggio a livello, donna brianzola denunciata

Torna su
LeccoToday è in caricamento