Comunità Montana, Signorelli a fine mandato: oltre due milioni e mezzo distribuiti in cinque anni

Comune per comune i dettagli sui vari fondi distribuiti dall'ente alle Amministrazioni che ne hanno fatto richiesta

Carlo Signorelli, presidente della Comunità Montana a fine mandato

«A conclusione del mandato e in vista del prossimo passaggio assembleare, la Giunta ha ritenuto di pubblicare il quadro completo dei contributi che l'Ente ha assegnato ai comuni negli ultimi cinque anni, che testimonia l'impegno su progetti concreti, l'aiuto ai comuni più piccoli e il rispetto dei criteri di ripartizione fissati nelle linee di mandato». Così il Presidente della Comunità Montana Carlo Signorelli, a nome della Giunta, commenta la tabella riassuntiva dei contributi che la Comunità Montana ha assegnato nell'ambito dei fondi propri, dei contributi per i comuni frontalieri, dei residui legati alle gestioni associate, dei fondi di investimento del BIM e della ripartizione del fondo ex PIP.

Valsassina: nel 2018 finanziati progetti per oltre un milione di euro

Sono escluse le opere proprie della Comunità, come l'elisuperficie e il museo della Fornace e i contributi regionali diretti per i quali l'Ente ha svolto un ruolo di intermediazione, com'è stato il caso per contributi agricoli e di prevenzione idrogeologica sul Torrente Pioverna, i fondi delle gestioni associate rigirate ai comuni del Distretto per attività nel servizio sociale per complessivi 300.000€ e due studi di fattibilità per una piscina e l'implementazione degli impianti di risalita di Barzio.

«L'operazione trasparenza - sottolinea il Presidente - fa emergere un quadro completo che non tiene conto di alcuni fattori come il numero e le entità delle richieste pervenute dalle singole Amministrazioni; tuttavia fa emergere in modo chiaro una distribuzione tra aree geografiche che appare equa e coerente».

Comunità Montana: i contributi erogati tra il 2014 e il 2019

Il totale erogato nel quinquennio ammonta a 2,601 milioni di euro. Escludendo da ogni graduatoria Morterone per le sue caratteristiche (31 abitanti), la distribuzione di fondi appare omogenea con circa 90-100€ per abitante nelle aree dell'Altopiano, Centro Valsassina, Alta Valsassina e Valvarrone. Inferiore la quota per i comuni del lago e Val d'Esino (51€ per abitante ma occorre tenere presente l'alto numero di abitanti di Colico). Tra i comuni destinatari dei maggiori contributi proporzionali agli abitanti Morterone (48mila€ con le specifiche di incomparabilità dette prima), Taceno (126mila€, 234€ per abitante), Primaluna (499mila€, 221€ per abitante), Perledo (160mila€, 175€ per abitante) e Crandola (42mila€, 170€ per abitante).

fondi comunità montana 2014 2019-2

«Ci auguriamo - sottolinea il Vicepresidente Guido Agostoni - che questo riassunto possa essere utile per le pianificazioni della futura amministrazione; noi ci limitiamo a ribadire la proficua collaborazione con tutti i nostri comuni che abbiamo voluto visitare quasi tutti durante il nostro mandato organizzando Giunte della Comunità montana nei vari municipi in accordo con i Sindaci».

Potrebbe interessarti

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Saldi 2019, diamo il via allo shopping intelligente: ecco cosa comprare

  • Anguria: tutti i benefici e le proprietà nutritive

I più letti della settimana

  • Morto per lo scoppio di un serbatoio Gpl, sconvolta la comunità di Garlate

  • Statale 36: ribaltamento nella galleria San Martino, lunghe code in uscita da Lecco

  • Impianto fognario non in regola e ospiti non dichiarati: sgomberato il Camping di Garlate

  • Il Nameless cambia location, Fumagalli: «E' sempre difficile fare scelte così»

  • È arrivato il temporale: grandine e fulmini sul Lecchese

  • Trovato senza sensi sulla statale Regina: grave ciclista lecchese

Torna su
LeccoToday è in caricamento