L'artigianato è di moda: a Lecco la sfilata di Confartigianato Imprese Lecco

La moda sartoriale artigiana calca la passerella di piazza Garibaldi, nel cuore della città di Lecco. «Portiamo la qualità agli occhi del pubblico»

Appuntamento giovedì 27 giugno alle 21 con la sfilata organizzata da Confartigianato Imprese Lecco. Protagoniste le aziende associate che proporranno i loro abiti e le loro creazioni: abbigliamento casual e dallo stile metropolitano, capi in pelle, abiti da cerimonia e sposa che faranno da contraltare a divise da lavoro. Ogni artigiano proporrà il “best of” delle proprie collezioni, tutte unite dal fil rouge dell’alta qualità che contraddistingue i materiali e il confezionamento dell’artigianato italiano. In passerella gli abiti di Arti e Mestieri, Conf Ar, Dettagli di Capogiro e Ga. Wi, impreziositi dal trucco e dalle acconciature realizzate dagli studenti della scuola professionale Galas di Lecco. A dirigere l'evento, la fashion blogger associata a Confartigianato Imprese Lecco, Chiara Sironi. L'allestimento floreale sarà curato da Fiorista Nunzio di Lecco, mentre il fotografo ufficiale è Salvatore Ponessa Studio di Costa Masnaga.

«Simbolo del made in Italy nel mondo, la moda è il fiore all'occhiello della tradizione manifatturiera artigiana italiana - spiega Daniele Riva, presidente Confartigianato Imprese Lecco - Creazioni sartoriali dal taglio perfetto, calzature in materiali di alta qualità e accessori su misura: in un capo d'abbigliamento italiano c'è la storia e la qualità del "saper fare" che il mondo ci invidia. La moda che esce dai laboratori artigiani rappresenta il bello e ben fatto italiano. Confartigianato Imprese punta alla promozione e alla difesa del made in Italy attraverso numerose azioni che interessano più categorie di mestieri, primi tra tutti la moda e il food, che ci rappresentano da sempre nel mondo. Il nostro team sta investendo in questi settori, per noi lecchesi abbastanza "nuovi", attraverso eventi e manifestazioni che valorizzino il lavoro dei nostri artigiani, vere eccellenze da far conoscere e apprezzare fuori dal nostro territorio. Un ringraziamento a tutti i partner dell'iziativa, ai presidenti di categoria che hanno deciso di mettersi in gioco con un evento impegnativo e ai collaboratori di Confartigianato Imprese Lecco per il supporto organizzativo».

«Difendiamo il made in Italy»

«L'idea della sfilata di moda all'interno delle manifestazioni estive del Comune di Lecco - commentano Silvia Dozio, presidente categoria Moda e Giuseppe Lacorte, presidente categoria Servizi alla persona di Confartigianato Imprese Lecco - nasce dall'esigenza di portare all'attenzione del pubblico il lavoro e la professionalità di due settori che troppo spesso subiscono la concorrenza da parte di aziende che utilizzano il brand "artigianale" quando di fatto si tratta di prodotti importati o realizzati in serie e di lavoratori che operano senza il rispetto delle normative a cui sono invece sottoposti i colleghi. Il cittadino deve essere informato e consapevole del prodotto e del servizio che sta acquistando, dietro il quale c'è il lavoro, la fatica e la passione di uomini e donne che contribuiscono a creare una rete economica solida per il territorio e il Paese. Confartigianato Imprese sta portando avanti con serietà la battaglia a tutela del "made In" e queste iniziative sono importanti per raggiungere il consumatore finale, oltre che per contribuire alla vivacità della vita cittadina di cui la nostra associazione è parte integrante».

«Al Governo chiediamo meno tasse e maggiore spinta all'economia»

«Abbiamo voluto coniugare la bellezza nei suoi due aspetti più di impatto, la moda e l'hair-stylist, rendendo protagonisti i nostri artigiani e gli studenti della scuola professionale Galas, futuri artigiani del benessere - aggiunge Matilde Petracca, responsabile delle due categorie Moda e Servizi alla persona di Confartigianato Imprese Lecco - Poter mostrare al numeroso pubblico del "Giugno Lecchese" il "valore artigiano", le abilità e le proposte dei nostri associati è per noi motivo di orgoglio. Si tratta del primo evento di così grande portata, una scommessa che vogliamo vincere per dimostrare che l’artigianato lecchese non è solo manifatturiero, ma sempre più anche di servizi rivolti al pubblico, attraverso un nuovo concetto di bottega, dove qualità, ricerca del bello, rispetto della tradizione e innovazione vanno di pari passo. Sui settori moda e benessere la nostra Associazione è a disposizione di tutti gli imprenditori desiderosi di far crescere la propria attività al nostro fianco».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Positivo vedere come professionalità diverse appartenenti all'artigianato locale - chiosa il vicesindaco del Comune di Lecco Francesca Bonacina - interagiscano, non solo per dare visibilità ai rispettivi prodotti e servizi, ma anche per proporre alla città e ai suoi tanti frequentatori un evento di questo tipo». In caso di maltempo l'evento sarà annullato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estate in arrivo, come allontanare le formiche da casa utilizzando rimedi naturali

  • Incidente di via Papa Giovanni: morta la 19enne sbalzata da un'automobile

  • Aggressione in Piazza XX Settembre: volano le sedie, un ferito

  • Giovane investita in via Papa Giovanni: il colpevole fugge ma viene rintracciato, la 19enne finisce in ospedale

  • Transumanza da record a Lecco: atteso sabato il passaggio di 3.200 pecore

  • Nubifragio nel Lecchese: allagata la strada provinciale a Garlate

Torna su
LeccoToday è in caricamento