Il caso Husqvarna arriva al MiSE: «Chieste azioni concrete all'azienda»

Il vice capo di Gabinetto del ministero Giorgio Sorial ha fatto pressioni sulla multinazionale svedese per far si che si cerchino acquirenti per il sito valmadrerese

Si è svolto nella mattinata di giovedì il tavolo sul sito produttivo Husqvarna di Valmadrera negli uffici del ministero dello Sviluppo economico. L’incontro è stato messo in calendario a seguito della decisione della multinazionale svedese di chiudere la linea di produzione dei tosaerba che coinvolge 81 lavoratori. Presenti all’incontro i rappresentanti dell’azienda, dei sindacati, di Confindustria e di Regione Lombardia.

Valmadrera: «accordo raggiunto» per la gestione degli esuberi di Husqvarna

«Pressioni sull'azienda per la cessione del sito»

«Il vice capo di Gabinetto del ministero Giorgio Sorial ha cercato di fare pressione sull’azienda perché possa cercare acquirenti per il sito valmadrerese, in modo che si possa mantenere la produzione, oppure che si reindustrializzi l’area – afferma Fabio Anghileri, componente della segreteria Fiom Cgil Lecco -. Ha spiegato che c’è la possibilità di avere aiuti tramite ministero e Regione. Quindi ha chiesto formalmente all’azienda di mettere in campo azioni per poter ridare vita al sito, mantenendo l’occupazione dei lavoratori Husqvarna».

Husqvarna, il caso arriva in Regione. Straniero (PD): «Il caso venga seguito passo dopo passo»

Nei giorni scorsi è stata raggiunta un’intesa tra azienda e sindacati per richiedere la concessione di ammortizzatori sociali in favore dei lavoratori che non ricevono lo stipendio dal mese di giugno. La richiesta sarà esaminata nell’incontro di lunedì 15 luglio, al ministero del Lavoro.

Potrebbe interessarti

  • Come pulire e sanificare il condizionatore

  • Come richiedere la carta d'identità elettronica

  • WhatsApp: ecco come nascondere lo Stato solo ad alcuni contatti

  • Saldi 2019, diamo il via allo shopping intelligente: ecco cosa comprare

I più letti della settimana

  • Morto per lo scoppio di un serbatoio Gpl, sconvolta la comunità di Garlate

  • Statale 36: ribaltamento nella galleria San Martino, lunghe code in uscita da Lecco

  • Impianto fognario non in regola e ospiti non dichiarati: sgomberato il Camping di Garlate

  • Il Nameless cambia location, Fumagalli: «E' sempre difficile fare scelte così»

  • È arrivato il temporale: grandine e fulmini sul Lecchese

  • Scoppia serbatoio di Gpl a Gravedona: morto un lecchese

Torna su
LeccoToday è in caricamento