Consegnato a Dori Ghezzi il Premio Manzoni alla carriera a Fabrizio De André

Auditorium Casa dell'Economia gremito per la cerimonia-dibattito. «Ha raccontato gli ultimi della terra con l'immensa forza della sua poesia in musica»

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

La sala piena, entusiasmo ed emozioni. Il Premio Manzoni alla carriera è stato assegnato sabato sera in un gremito Auditorium Casa dell'Economia.

Il prestigioso riconoscimento dell'Associazione 50&Più di Confcommercio Lecco in collaborazione con Assocultura, Centro Nazionale di Studi Manzoniani e Comune di Lecco è stato assegnato, per il 2018, a Fabrizio De André. A ritirarlo, ospite di un dibattito moderato dal giornalista Vittorio Colombo, la moglie del grande cantatutore, Dori Ghezzi, 72 anni.

Il folto pubblico ha potuto apprezzare le pieghe del racconto di Dori Ghezzi, che ha toccato tantissimi temi della vita e della poetica di De Andrè, di cui l'11° gennaio 1999 ricorreranno vent'anni della morte. Tematiche divenute spesso e volentieri canzoni, come la storia raccontata dagli umili o la pura cronaca (La Canzone di Marinella), il rapporto con la fede (Testamento di Tito), il rapporto con la politica (Canzone del maggio).

Ghezzi ha ricordato quanto il messaggio di "Faber" sia ancora attuale e, per certi versi, "manzoniano" nella volontà di raccontare le vicissitudini degli "ultimi" (si pensi a Geordie, a Marinella, al soldato Piero).

Alla consegna del premio (nel video sopra), con i rappresentanti delle istituzioni sul palco, è stata letta - da Stefano Motta - proprio questa motivazione: «La poesia se ne frega del tempo che passa, della morte; e quando è arte immortale. Per avere raccontato gli ultimi della terra con l'immensa forza della sua poesia in musica, il Premio Manzoni alla carriera 2018 va a Fabrizio De André». Applausi. Scroscianti.

Potrebbe Interessarti

  • Maltempo. Esondazione del fiume Varrone, evacuazione a Dervio

  • Maltempo, martoriata la Valsassina: frana a Premana, piene e straripamenti dei torrenti

  • Spaccio di droga nei boschi di Nibionno: la Polizia sequestra la merce e apre le indagini

  • Il nuovo volto di Mandello basso. Fasoli: «Più verde, migliorato il volto della piazza»

Torna su
LeccoToday è in caricamento