Incentivo "green" dalla Regione. Hai l'auto elettrica? Non paghi il bollo

Il mercato privato delle vetture elettriche offre segnali incoraggianti anche in Lombardia. L'assessore Terzi: «Interventi per installare colonnine nei comuni e nelle abitazioni private»

Hai l'auto elettrica? Non paghi il bollo. Il mercato privato delle vetture elettriche sembra dare segnali incoraggianti anche in Lombardia (+ 40% le vendite nel 2017 sul 2016 e le immatricolazioni dei primi sei mesi del 2018 hanno già superato il totale del 2017). Un incremento che fa ben sperare in prospettiva e che la Regione accompagna con misure concrete.

Sono questi alcuni degli aspetti messi in luce dall'assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, chiudendo i lavori di "E-Mob 2018", la conferenza nazionale della mobilita' elettrica, svoltasi a Palazzo Lombardia.

Opportunità di scelta

«Stiamo programmando e coordinando gli interventi di infrastrutturazione - ha spiegato Terzi - perché la cosa fondamentale è dare a tutti la possibilità di trovare le colonnine per la ricarica, sia quelle tradizionali sia quelle fast e ultrafast. Stiamo facendo il possibile perché si possa scegliere sempre di più l'elettrico. I cittadini non devono più avere scuse per non scegliere l'elettrico, per fare questo è necessario attivare un numero sufficiente di punti di ricarica». 

Ha proprio questo obiettivo "Moves2, il bando da 16 milioni destinato ai comuni «affinché realizzino - ha spiegato Terzi - queste infrastrutture in maniera coordinata e non a macchia di leopardo, riducendo quindi il rischio che chi sceglie l'elettrico non possa mettersi in viaggio perché rischia di doversi fermare a metà strada».

Pochi mesi fa, inoltre, si è chiuso un altro bando con i quali la Regione Lombardia ha concretamente "aiutato i cittadini" stanziando un milione di euro per installare dei punti di ricarica presso le loro abitazioni: un bando che ha avuto un ottimo riscontro in termini di domande. 

La Regione ferma i Diesel Euro 3

Il cambio di passo deve essere culturale e passa anche dall'idea che l'acquisto dell'auto elettrica comporta una scelta di "normalità" e dunque una conseguente facilità nel reperire "stazioni" per il rifornimento di energia elettrica. 

In questa direzione, fra l'altro, la Lombardia, a proposito di misure incentivanti, ha reso strutturale l'esenzione dal pagamento della tassa automobilistica per le vetture elettriche.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Peso da 120 chili sulla mano: giovane operaio perde le dita

  • Incidenti stradali

    Incidente sulla SS36, incolonnamenti tra Nibionno e Briosco in direzione Milano

  • Sport

    Città blindata, caos biglietti, alta tensione: è il giorno di Como-Lecco

  • Cronaca

    Annone: finalmente programmato il varo del nuovo ponte sulla Statale 36

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Valassina: si schianta in auto, scende a vedere e viene travolto e ucciso

  • Terremoto vicino a Milano, registrata scossa di magnitudo 2.5 a Robecco sul Naviglio

  • Pescata carpa da record nel Lago di Pusiano: 31 chili!

  • Tragedia a Moggio: corpo ritrovato in località Fobi

  • Accusa malore alla guida: conducente dell'autobus in ospedale

  • Lecco piange per l'ultimo saluto a Daniele Della Bella, giovane morto sul lavoro

Torna su
LeccoToday è in caricamento