Il verde in città: Lecco non è "green"

Lo rivela l'Istat nello studio Dati ambientali nelle città che valuta la qualità dell'ambiente nei 106 capoluoghi di provincia italiani; il capoluogo lariano è 82°

Lecco, parco Belfiore

Lecco non è una città verde, o meglio, green. Lo rivela l'Istat nello studio Dati ambientali nelle città che - ogni anno - valuta la qualità dell'ambiente nei 106 capoluoghi di provincia italiani, considerato il numero di metri quadrati di verde urbano a disposizione di ciascun abitante.

La situazione di Lecco è, se non allarmante, preoccupante considerato che - nel 2014 (anno in esame) - ogni italiano dispone mediamente di 31.1 metri quadri di verde, mentre un lecchese meno della metà: 14.1 metri quadrati; dato che rifila la città lariana in 82a posizione.

Tra i fattori considerati per l'elaborazione dello studio: la densità di aree verdi urbane e di aree naturali protette, la disponibilità di verde urbano per abitante, la presenza di alberi monumentali e le iniziative attuate, da ogni Comune, in tema di tutela e promozione del verde.

In vetta alla classifica - per la cronaca - c'è Matera (988.1 mq), seguita da Trento, Potenza e Sondrio.