Regione: orti didattici e sociali, tre progetti finanziati nel Lecchese

"Un approccio verso il comparto primario improntato all'operatività può essere un beneficio"

Regione Lombardia ha approvato le graduatorie dei progetti legati agli orti didattici, sociali periurbani, urbani e collettivi volti a diffondere la cultura del verde e dell'agricoltura. Per il 2016 sono a disposizione 150mila euro, di cui 50mila per le spese di progettazione e per le iniziative di formazione e informazione e 100mila per la realizzazione l'acquisto di strutture, attrezzature e fattori di produzione.

Ha dichiarato a riguardo Gianni Fava, assessore all'agricoltura: «Regione Lombardia promuove l'agricoltura anche nei risvolti sociali ed educativi consapevole che un approccio verso il comparto primario improntato all'operatività e alla cultura possa essere un beneficio per gli studenti, i cittadini, ma anche le comunità locali, i piccoli centri così come le città e le periferie».

«La Regione - prosegue Fava - è convinta che una maggiore conoscenza dell'agroalimentare, della stagionalità dei prodotti, di una sana e corretta alimentazione passi anche attraverso iniziative come quelle degli orti didattici e sociali, che hanno il pregio di coinvolgere direttamente i giovani e i meno giovani».

Su 342 domande di finanziamento pervenute alla Direzione Generale Agricoltura, 222 sono state giudicate ammissibili e - tra queste - 42 sono state quelle finanziate.

In provincia di Lecco sono beneficiari della sovvenzione i Comuni di Rogeno, Casatenovo e Monticello Brianza.